Amichevole annullata, Collavino: “sorpresi e dispiaciuti dalle polemiche sollevate dal Grozny”

Amichevole annullata, Collavino: “sorpresi e dispiaciuti dalle polemiche sollevate dal Grozny”

“L’Udinese è riconosciuta a livello internazionale per la serietà sempre dimostrata”, ha detto il Dg Collavino dopo le polemiche nate dal Grozny per l’annullamento dell’amichevole con l’Udinese

Commenta per primo!

L’annullamento dell’amichevole con il Grozny non è piaciuta affatto ai ceceni che fino all’ultimo pensavano di potersi allenare con l’Udinese.
Che invece ha preferito fare la solita gara in famiglia con la Primavera. Sull’argomento è intervenuto il DG Franco Collavino con un comunicato sul sito del club bianconero.

Siamo molto sorpresi e dispiaciuti dalle polemiche sollevate dal Grozny perché riteniamo di aver agito correttamente valutando una causa di forza maggiore che ci impediva di confermare l’impegno”, si legge nella nota.

“E’ vero che formalmente la rinuncia scritta è stata inviata solo a due ore dall’orario previsto per il calcio d’inizio, ma le comunicazioni verbali  erano state avviate ben prima, proprio per non arrecare danno al club avversario, che comunque soggiornava a Lignano già da diversi giorni. La parte formale è stata completata successivamente per adempiere burocraticamente a tutti i passaggi previsti in questi casi. L’Udinese è riconosciuta a livello internazionale per la serietà sempre dimostrata. Tutto il resto di quanto abbiamo letto in queste ore preferiamo non commentarlo perché frutto di informazioni assolutamente non veritiere. Ci dispiace che il Terek Grozny abbia deciso di sollevare un polverone, anche perché chi è nel mondo del calcio sa che certe cose possono capitare. Non è stata la prima e non sarà l’ultima volta che una gara amichevole salta per cause di forza maggiore. A noi è capitato di andare fino a Klagenfurt e giocare solo mezzora contro un importante club europeo prima della sospensione della gara per intemperanze dei tifosi avversari. Ne abbiamo preso atto, senza generare inutili polemiche e tensioni e soprattutto senza mettere in discussione la serietà di chicchessia“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy