Calori: “Cambio generazionale all’Udinese”

Calori: “Cambio generazionale all’Udinese”

All’Udinese, così come all’Italia è in corso un cambio generazionale importante. parola di capitan Calori

Commenta per primo!

Alessandro Calori è intervenuto a TMG Radio per parlare di Italia e Udinese. Proprio sulla sua ex squadra sembra avere le idee chiare: “Secondo me ci sono giocatori che non hanno ancora espresso quello che potrebbero. A centrocampo ci sono giocatori che potrebbero essere utili, ritrovare un bomber come Di Natale dovrebbe essere la priorità“.

Ora i bianconeri ripartiranno da Iachini: “L’Udinese è reduce da un periodo di risultati non buoni, ma anche lì è frutto di un cambiamento generazionale. Le squadre hanno bisogno di uno zoccolo duro, di ragazzi che sposano lo spirito di un club e riescono a trasmetterlo a chi subentra. L’Udinese ha cambiato tangi giocatori, da Di Natale a Pinzi a Domizzi. Serve un allenatore che lavori con la società per ricreare un gruppo che possa raggiungere traguardi importanti per l’Udinese”.

Dall’Udinese all’Italia di Conte, che non sembra avere molte scelte a cui attingere: “È questo che offre al momento il nostro campionato, c’è un ricambio generazionale che deve portare a un nuovo ciclo vincente. Non ci sono Pirlo, Marchisio e Verratti, per motivi diversi; questo impedisce di creare quello che il ct aveva in mente. E peserà in questo campionato, però il bello del calcio è anche questo: un gruppo forte può sognare e questo può succedere anche a questa Italia. Non stiamo lavorando benissimo per far crescere i giovani pronti. Ventura? Non credo ci siano idee certe, ci sono tanti nomi. Ventura ha esperienza, ha fatto un percorso, magari ne verrà fuori qualcun altro tipo Zaccheroni. Però Ventura è un profilo che sicuramente ha l’esperienza e le capacità per ricoprire questo ruolo“.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy