Cantiere aperto

Cantiere aperto

L’Udinese potrebbe portare Kums per sistemare il centrocampo, ma rimangono ancora tanti problemi: a cominciare da una rosa da sfoltire necessariamente e da un’identità che manca

1 Commento

Il centrocampo dell’Udinese potrebbe cambiare volto se davvero arrivasse – come pare – Sven Kums, belga 28enne capace di 16 gol e 8 assist  che gli sono valsi la ‘Scarpa d’Oro’. Un arrivo in prestito dal Watford, che a qualche tifoso ha fatto già storcere il naso. Ma di questi tempi va preso quello che c’è, per cui se davvero verrà ufficializzato questo arrivo, allora un piccolo passo avanti i bianconeri lo faranno.

I dubbi permangono se non dovesse però andare via nessuno: in mezzo specialmente c’è un intasamento non da poco e un talento come Balic per esempio è costretto all’anonimato. Per questo è meglio usare tutti i condizionali possibili.

Comunque sia, Kums come regista, De Paul e Badu come mezzali, almeno in mezzo avrebbero risolto un po’ qualche problema anche se poi – essendo tutti particolarmente offensivi – si rischia di rimanere comunque scoperti.
C’è anche da capire se  mister Iachini cambierà assetto, perché regista o non regista, il vero nocciolo della questione se si prosegue con la difesa a tre sono le ali, che è palese che non sappiano svolgere entrambi i compiti offensivi e difensivi nella maniera migliore.

Per ora le indicazioni dicono che il tecnico di Ascoli potrebbe tornare alla difesa a quattro, arretrando Armero (o Adnan) e Widmer, che però non sono terzini ‘puri’. Vedremo. Probabilmente la vera Udinese la capiremo meglio alla ripresa del campionato, intanto però c’è l’ostacolo Empoli da superare per non cadere in una depressione importante già alla seconda giornata.

Più del mercato serve concentrarsi qui, ben sapendo che la squadra che scenderà in campo avrà ancora scorie importanti da smaltire. A livello psicologico questa Udinese va in panne alla prima difficoltà e lo fa da tre stagioni oramai. Prendere sicurezza è importante, ma per farlo serve aiutarsi da soli. E forse per farlo servirebbe uno zoccolo duro capace di trascinare gli altri e questo – Kums o non Kums – ancora manca palesemente.

Cantiere aperto, dunque, con qualche schiarita, ma con ancora tante nubi minacciose sopra la testa e all’orizzonte.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. nunziato_203 - 9 mesi fa

    …cantiere aperto…?
    L’Udinese sembra la Salerno – Reggio Calabria

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy