Cittadella dello Sport: la giunta Honsell indica le linee-guida

Cittadella dello Sport: la giunta Honsell indica le linee-guida

Con il riammodernamento dello stadio Friuli e del palasport Carnera verrà avviato un nuovo progetto per la riqualificazione complessiva dell’intera area

Commenta per primo!

Importante decisione della giunta comunale di Udine, che con l’avvio dato nella seduta odierna alla procedura per la convocazione della conferenza dei servizi preliminare sull’ammodernamento dello Stadio Friuli, ha di fatto avviato la riqualificazione della zona Stadio-Carnera nell’ottica di una vera Cittadella dello Sport. La conferenza preliminare riferirà poi in Consiglio Comunale avviando la dichiarazione di pubblico interesse necessaria all’attivazione della conferenza dei servizi decisoria.

La giunta ha inoltre approvato delle precise linee guida per l’emanazione della dichiarazione di pubblico interesse. In particolare, ha previsto la realizzazione di una piscina (prevedendo specifici percorsi per favorirne l’utilizzo da parte delle scuole), la possibilità da parte del Comune di utilizzare gratuitamente gli spazi per 15 giorni all’anno, la limitazione dei volumi commerciali al 20% di quelli disponibili, la creazione di luoghi da destinare ad asilo nido o ad attività per la famiglia e di spazi per l’intrattenimento musicale, nonché un servizio nursery. Altri aspetti sui quali la giunta si è espressa sono la sostenibilità e il risparmio energetico.

Si tratta, come specifica il sindaco, Furio Honsell, di linee guida che non consentono la realizzazione di un centro commerciale. «Ritengo che l’inserimento nella progettazione di luoghi dedicati alle attività collaterali non solo sportive sia un’iniziativa molto importante per completare un’operazione di riqualificazione in chiave europea della zona – continua il sindaco – . Grazie ai lavori allo Stadio e al Carnera si va infatti a riconvertire un’area di sport, benessere e fitness che valorizzerà ancora di più la nostra città. Voglio anche sottolineare come le tante discussioni sulla presunta concorrenza con le attività del centro non si pongono, viste anche le chiare disposizioni contenute nella delibera. Ringrazio la famiglia Pozzo per la coerenza e l’impegno finanziario e imprenditoriale».

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy