Delneri: rapporto solido con la società, si può pensare al futuro

Delneri: rapporto solido con la società, si può pensare al futuro

Nel corso della cena a Fanna con gli Udinese club della Destra Tagliamento il tecnico bianconero ha parlato del rinnovo ancora non formalizzato: “Il contratto non è mai stato un problema”

Acclamatissimo dai tifosi friulani, stimato dai suoi giocatori: è senza dubbio Gigi Delneri l’uomo del momento in casa Udinese. Il mister bianconero, ospite questa sera al ristorante Al Giardino di Fanna (in provincia di Pordenone) in occasione della cena degli Udinese club della Destra Tagliamento affiliati all’Auc, ha affrontato diversi temi. A cominciare dal rapporto speciale che lo lega con i sostenitori friulani.

C’è un rapporto con i club di grande stima e affetto – ha dichiarato – sono friulano come tutti loro, questo facilita il rapporto. E’ un aspetto importante. A ciò si unisce il fatto che hanno una squadra importante davanti a loro, che cresce, con questa credibilità si rafforza anche l’entusiasmo. Rapporti più intensi rispetto all’inizio dell’anno”. Il tecnico di Aquileia ha parlato anche del famoso rinnovo, auspicato da molti, ma non ancora concretizzato: “Non c’è un problema legato al contratto ha ribadito Delneri -. Noi contiamo di fare bene fino alla fine dell’anno, c’è un rapporto solido con la società, come sempre, penso che su queste basi si progetterà anche il futuro. Questo è il pensiero che valuteremo piano piano da qui alla fine. Non è un problema, non lo è mai stato”. Intanto il campionato incombe con la trasferta a Napoli alle porte e l’ennesima assenza assai pesante, quella di Samir, da annullare. “L’infortunio di Samir complica parecchio i nostri piani – avverte il tecnico bianconero -. Felipe non sta molto bene, abbiamo qualche problema difensivo. Però la nostra forza è avere giocatori che sanno sopperire alle mancanze. Sono certo che quelli che giocheranno daranno il massimo sempre. Ciò che conta è che abbiano un senso logico di gioco e che sappiano fare la loro parte quando sono chiamati in causa. E’ accaduto sempre questo, nell’ultimo periodo quando abbiamo dovuto fare i conti con assenze importanti”. E l’Udinese dovrà fare i conti con un attacco, quello del Napoli, dai numeri eccezionali. “Se ci spaventa? Spaventava anche quello della Juventus… Gli attaccanti del Napoli sono molto veloci, con tante qualità. La nostra dimensione, ovviamente, è inferiore a quella del team di Sarri, ma la volontà, la voglia di fare bene è pari alla loro. Metteremo in campo tutto quello che abbiamo sia a livello fisico che tecnico. Cercheremo almeno di farli faticare sabato”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy