Felipe: “Col Chievo è un match ball”

Felipe: “Col Chievo è un match ball”

Vincendo l’Udinese metterebbe il timbro sul passaporto per la salvezza. Ne è certo anche Felipe: “É la partita più importante del campionato; il successo con il Napoli ci ha fatto un po’ respirare, ma se non ci ripetiamo con il Chievo siamo punto e a capo”

Commenta per primo!

Felipe, leader della difesa e dello spogliatoio non ha dubbi: «É una sorta di match-ball, se vinciamo siamo praticamente salvi», afferma al Messaggero Veneto. «É la partita più importante del campionato; il successo con il Napoli ci ha fatto un po’ respirare, ma se non ci ripetiamo con il Chievo siamo punto e a capo. Una vittoria ci porterebbe a quota 37 e considerando il calendario degli inseguitori saremmo quasi al sicuro. Dobbiamo ripetere in fotocopia la gara con i partenopei, quella veneta è una squadra tosta, basa la sua forza sul collettivo»

Per Felipe anche un obiettivo personale, quello di segnare almeno un gol: lo ha sfiorato con la Roma, poi si è ripetuto col Napoli. «Con il Genoa ho fatto l’assist per Totò, con il Bologna ho preso il palo, con il Sassuolo ha fatto un miracolo il portiere, con il Napoli sono scivolato al momento di tentare la conclusione sul rigore fallito da Bruno. Mi piacerebbe segnare, finora nessuno di noi difensori ci è riuscito eppure abbiamo le caratteristiche per essere pericolosi sulle palle inattive».

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy