Felipe: Sono tornato a casa. Aguirre: Voglia di giocare

Felipe: Sono tornato a casa. Aguirre: Voglia di giocare

Ospiti del Golf Club di Tarvisio con la Club House dell’Udinese, Felipe e Aguirre hanno avuto modo anche di parlare di attualità. «Sono contento, perché sono tornato a casa», afferma il brasiliano al Messaggero Veneto.  «Dieci anni fa, quando ero all’Udinese per la prima volta, non ci capitava mai di andare così lontano per incontrare i tifosi, ma è davvero bello. Sono loro, alla fine, i nostri sostenitori e anche gli sponsor del club». Il resto Felipe lo racconterà nei prossimi giorni quando verrà presentato ufficialmente.
Intanto il difensore cerca la migliore forma: in amichevole, venerdì, è apparso ancora indietro, difficile pensare a un esordio a breve. Diciamo che attualmente appare ancora al 60 per cento, del resto ha fatto la preparazione per conto suo non avendo trovato prima sistemazione.

Più loquace Aguirre: «La voglia di giocare c’è. Il campionato è appena iniziato, mi sento bene e sono a disposizione dell’allenatore. La squadra ha iniziato bene a Torino contro la Juve e anche se abbiamo perso contro il Palermo la strada è quella giusta. Ai tifosi dico di stare tranquilli e di avere fiducia in noi. Stiamo lavorando bene e vogliamo tutti le cose migliori per l’Udinese.  Per quanto mi riguarda devo solo allenarmi bene e convincere l’allenatore che può contare su di me. Ora avremo quattro gare in due settimane e sono certo che ci potrà essere spazio anche per me».

Chiusura con la prossima partita, con la Lazio: «Il mister ci ha già detto in questi giorni che a Roma possiamo e dobbiamo vincere. Abbiamo lavorato bene sia durante la preparazione sia in questi giorni. Se giocheremo come sappiamo contro la Lazio possiamo farcela», conclude l’uruguaiano.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy