Felipe: Voglio segnare alla Fiorentina

Felipe: Voglio segnare alla Fiorentina

In viola Mi volle Prandelli, andato via lui è cominciata la lotta Alla prima amichevole del giovedì allo stadio c’erano 5 mila persone

Commenta per primo!

Felipe a Firenze non ha lasciato un gran ricordo per vari motivi,uno su tutti che lo stimola:   «Sogno da tempo di fare il gol dell’ex, soprattutto adesso che alla Fiorentina è tornato Corvino», racconta al Messaggero Veneto dive ripercorre il trasferimento in viola: «In quel momento si erano create tutte le condizioni perchè io accettassi. Dopo una stagione tormentata per il grave infortunio alla caviglia stavo bene, ma non giocavo. Nella mia testa pensavo che me ne sarei andato via a 27 anni e mai a gennaio. Non fu così. La Fiorentina era tra le prime squadre in Italia, giocava la Champions. Mi aveva già cercato in estate, io al mio procuratore dissi che avendo appena rinnovato il contratto doveva decidere la società. Mi dissero che ero fondamentale e che in uscita c’era Domizzi. E invece...Prandelli. Il guaio è che tra lui e Corvino non c’erano buoni rapporti e quando il mister se ne andò cominciò la lotta tra me e il ds. Adesso che è tornato a Firenze sogno di fare il gol dell’ex».

L’Udinese non vince al Franchi dall’11 novembre del 2007.  «Sì e in tribuna c’era mio padre con un paio di miei amici di Udine. Uno dei due si prese un calcio dopo la rete decisiva di Di Natale».
Oggi però l’Udinese è resista soprattutto dietro:  «Delneri pretende che ci muoviamo sempre di reparto noi quattro là dietro. All’inizio è stato difficile, poi, vedendo anche che i risultati arrivavano ci siamo convinti che era la strada giusta. Nelle quattro gare prima di Natale abbiamo subito un solo gol: non era mai accaduto nelle Udinese del passato . Samir e Hallfredsson decisivi? Sì, il suo e quello di Hallfredsson che ci dà tranquillità con le sue letture tattiche. Sarà anche brutto da vedere ma è efficacissimo». In

Qual è oggi l’obiettivo stagionale dell’Udinese? «Io dico che il nostro obiettivo deve essere quello di non ripetere più prestazioni come quella di Empoli. Da quando c’è mister Delneri abbiamo sbagliato solo due gare: Cagliari e Empoli».

Inifine  un sogno che vorrebbe realizzare: «Tornare a giocare con la maglia dell’Udinese una partita europea a eliminazione diretta nel nuovo stadio Friuli. Vorrebbe dire che abbiamo fatto un po’ di strada. Non sarebbe male, vero?».

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy