Iachini: “Si deve lavorare sulla tattica”

Iachini: “Si deve lavorare sulla tattica”

“Devono imparare a lavorare sulla tattica e a crescere come squadra”, ha spiegato mister Iachini dopo la sconfitta dei suoi con la Roma

Commenta per primo!

Beppe Iachini le prime dichiarazioni le rilascia a Sky: “Per un’ora non abbiamo concesso niente e creando anche occasioni che poi non siamo riusciti a sfruttare. I due rigori hanno indirizzato la gara e i ragazzi non sono riusciti a rialzarsi. Dovevamo lavorare meglio e adesso riprenderemo a crescere con gli allenamenti. Abbiamo una squadra giovane, con potenzialità. Devono imparare a lavorare sulla tattica e a crescere come squadra“.

In sala stampa poi spiega meglio quanto accaduto: “La partita va letta in due maniere diverse. Abbiamo fatto una buona ora di gioco, senza concedere molto alla Roma. Abbiamo creato qualche situazione che poteva diventare occasione da gol e non siamo stati bravi ad essere incisivi, ma abbiamo concesso poco e siamo stati squadra. Poi il primo rigore e il secondo: lì la partita si è messa su binari difficili e a livello psicologico abbiamo pagato dazio. Su questo lavoreremo, ma ripartiamo dalla prima ora di gioco. Dispiace per gli ultimi venti minuti dove dovevamo rimanere dentro la partita“.

Sui singoli spiega poi che “Fofana e De Paul sono arrivati questionano, devono lavorare e capire il calcio italiano. Serve essere sempre nella partita e loro stanno cercando di migliorare e di integrarsi anche sul piano della lingua. MA come altri giovani hanno bisgno di tempo, come normale che sia“.

Sul modulo e la scelta di Adnan aggiunge che “la squadra aveva dimostrato che con De Paul e due punte si era mostrato il fianco, per l’iracheno l’ho scelto perché mi serviva un giocatore che facessi il ‘quinto’ in quella zona con maggiore fisicità. In questo momento si è fatta una scelta: Jankto non è pronto sul piano fisico, ci serviva un giocatore pronto sulle due fasi“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy