Orlando: Di continuare a veder De Paul e Fofana credo che la gente sia stufa

Orlando: Di continuare a veder De Paul e Fofana credo che la gente sia stufa

De Paul invece non l’ho mai visto fare qualcosa di particolare, ha delle qualità e questo è fuori dubbio però in questa realtà è troppo condizionante, dopo tanti anni stanno ancora cercando di capire quale sia il suo vero ruolo, può essere un problema

di Redazione

Alessandro Orlando, l’eroe di Bologna nello spareggio con il Brescia per la A, e uno dei terzini più affermati della storia bianconera a Momenti Di Calcio ha parlato del momento della sua ex squadra:  “Il momento è delicato, difficile, ma c’è da dire che se la situazione è questa non si può dare la colpa esclusivamente ai giocatori o alla società, credo ci sia un insieme di concause, certe cose che erano state promesse non sono state mantenute, il mercato è stato quello che è stato, evidentemente hanno fatto i conti con un budget non di certo esorbitante però credo quest’anno almeno il mercato ha dimostrato che non ci sia quella chiarezza di idee che c’era in passato. Tanti giocatori sono dei doppioni, manca effettivamente un centrocampista centrale che metta ordine eccetera e ci sono invece tanti interditori. C’è un po’ di confusione e di maretta, è chiaro che poi i risultati rispecchiano quello che è l’andazzo in generale. Nelle ultime partite della gestione Velazquez avevo visto qualcosa di nuovo, però anche li nel paio di mesi che lui è stato qua aveva poche idee e confuse. E’ chiaro io parlo da fuori ma bisogna vedere quanto le scelte di Velazquez e di chi c’è tutt’ora siano realmente farina del sacco degli allenatori piuttosto che di idee societarie, qui lo dico qui lo nego.”

Molto interessante, infine, il giudizio dato a certi giocatori…. “Di continuare a veder giocare De Paul e Fofana credo che la gente sia un pochino stufa. Fofana sono due anni che lo seguo ed è sempre stata un incognita, su De Paul invece non l’ho mai visto fare qualcosa di particolare, ha delle qualità e questo è fuori dubbio però in questa realtà è troppo condizionante, dopo tanti anni stanno ancora cercando di capire quale sia il suo vero ruolo, può essere un problema, per farlo giocare vengono sacrificati altri giocatori in ruoli non loro. De Paul può essere un problema, è un punto di domanda, il suo rendimento con Nicola è cambiato, ha fatto pure qualche danno in più perdendo palloni in zone che non gli competono.”
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy