Pasqualin: Evidentemente tra allenatore e squadra non si è creata alchimia

Pasqualin: Evidentemente tra allenatore e squadra non si è creata alchimia

L’Udinese rischia la B, forse un cambio di allenatore sarebbe necessario: questo, in sintesi, il pensiero di Claudio Pasqualin, da sempre vicino alle vicende bianconere

Commenta per primo!

L’avvocato Claudio Pasqualin, noto procuratore e da sempre vicino alle vicende dell’Udinese, era ospite di Rai2 per assistere a Frosinone-Udinese. Il giorno dopo al Messaggero Veneto ha detto la sua: “Ha ragione Gianpaolo Pozzo a essere preoccupato. L’Udinese vista a Frosinone rischia davvero la retrocessione. Preoccupa l’involuzione del gruppo e il calendario davvero complicato che si profila all’orizzonte. Cambiare allenatore? Massimo rispetto per il professionista Colantuono, ma a questo punto qualcosa la società deve fare, questo gruppo di giocatori ha bisogno di una scossa».

Soprattutto sul tecnico è incentrata la lente: «Evidentemente tra lui e la squadra non si è creata quell’alchimia indispensabile per fare dei buoni risultati. Non si vede la voglia di giocare uno per l’altro che per esempio ha avuto il Frosinone. La squadra di Stellone non ha fatto nulla di straordinario, ma almeno ci ha messo la voglia. E poi mi ha fatto tenerezza vedere un supercampione come Di Natale lasciato solo là davanti alla mercè dei difensori».

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy