Perica lancia messaggi a Delneri e Dalic: “Contate su di me”

Perica lancia messaggi a Delneri e Dalic: “Contate su di me”

Autore di una tripletta contro il Nova Gorica, l’attaccante croato ha dichiarato: “Spero di giocare il più possibile, sono in buona condizione”. E intanto sogna Russia 2018

di Castellini Barbara, @barchettazzurra

Sarebbe dovuto scendere in campo dall’inizio contro la Lazio, ma il diluvio che si è abbattuto sullo stadio Olimpico a pochi minuti dall’inizio del match gliel’ha impedito. Oggi, nell’amichevole contro l’Nd Nova Gorica Stipe Perica è stato protagonista con una tripletta, un chiaro messaggio a Gigi Delneri in vista del prossimo match di campionato contro il Cagliari, in programma alla ripresa del campionato. “Io vorrei giocare sempre – le parole dell’attaccante croato -, quello è ovvio. Oggi era un’amichevole nella quale abbiamo dato tutto, come è giusto che sia. Ho avuto la fortuna di segnare tre gol, certo che sono contento”.

Aldilà del rinvio della gara con i biancocelesti, i friulani sono in serie positiva da due turni: “Abbiamo vinto due partite, questo è ciò che conta. Adesso speriamo di allungare la striscia contro il Cagliari. Abbiamo le possibilità di farlo, abbiamo rispetto per i nostri avversari, ma credo che abbiamo più qualità di loro. Dobbiamo dimostrarlo sul campo domenica prossima. Spero che finisca come lo scorso anno”. Intanto con la Lazio Perica e Andrija Balic, inseriti nell’undici iniziale da Delneri, hanno visto sfumare l’occasione di essere titolari in uno degli stadi più importanti della Serie A: “Abbiamo scherzato su come questo nello spogliatoio… visto che il mister ha deciso di mettere in campo Balic e si è scatenato il diluvio (sorride, ndr). Non lo so se sarà di nuovo tra i titolari contro il Cagliari, è lunga fino a domenica. Dobbiamo fare bene, allenarci bene, è il mister come sempre che decide chi mandare in campo”.

La squadra, comunque, sembra aver superato la fase critica iniziale. Perica conferma: “Ogni anno arrivano sette, otto giocatori nuovi e non è facile conoscerli in tempi rapidi, sapere cosa fanno meglio, cosa fanno peggio, come si inseriscono negli schemi della nuova squadra. Ci vuole un po’ di tempo. Ora che sono passati due mesi e mezzo, ci conosciamo meglio e il gruppo è cresciuto”. Nel frattempo Perica sta entrando nella condizione migliore: “Finalmente sto bene, non ho più problemi muscolari o traumatici. Sono contento di come sta andando la stagione e spero di giocare il più possibile”. Sta migliorando anche l’intesa con Riad Bajic: “Per me è un amico, sto cercando di aiutarlo qui, visto che non sa ancora la lingua. Lui è un giocatore che ha segnato 17 gol nel campionato turco, è un bravo attaccante, gli basterà solo un po’ di tempo”.

Il fattore campo potrebbe essere determinante per le prossime sfide: “Siamo in un buon momento, anche se non dobbiamo adesso cadere nell’errore di esaltarci troppo. Sicuramente davanti al nostro pubblico dobbiamo fare qualche risultato, ci vuole per la società, per i tifosi”.

Infine, Perica parla della Croazia, proiettata verso i Mondiali russi dopo la rotonda affermazione contro la Grecia nell’andata dei play off: “Noi croati siamo forti, la squadra ha un centrocampo di grande qualità. Spero che la Croazia faccia bene. E se dovessimo riuscire andare in Russia, spero che il ct mi convochi. Ho 22 anni, ho fatto bene in Under 21 e sto giocando in Serie A, mi gioco la mia chance”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy