Pozzo: Mi danno sempre 4 sul mercato…

Pozzo: Mi danno sempre 4 sul mercato…

Commenta per primo!

A margine della presentazione per la campagna abbonamento di questo Pozzo parla anche di mercato: “Ci sono bravi giornalisti con tanta fantasia. Alcuni dicono che è ferma, che non fa nulla. Facciamo una precisazione: abbiamo una squadra dove c’è un tecnico con esperienza. Ci ha chiesto di vedere all’opera i giocatori che l’anno scorso non hanno avuto un grande rendimento, io sono d’accordo. Stramaccioni ha fatto il suo dovere, ma alcuni elementi che nei loro paesi hanno avuto un rendimento maggiore rispetto a qui. Douglas in Brasile, per esempio, sta facendo benissimo, farebbero carte false per comprarlo. Lo vogliono a tutti i costi: non credo sino tutti miopi, serve quindi fare attenzione. Noi come società dobbiamo mettere a loro agio chi arriva da culture diverse, serve dare tempo. Cambiare tanto per cambiare non  vale la pena. Anche se io sono orgoglioso del giudizio dei giornalisti: abbiamo sempre preso 4 come mercato sulla Gazzetta! Spero che quest’anno mi diano 2 sul mercato!”.

Nella vita contano i fatti, è la filosofia che vuole trasmettere Pozzo: “I giornalisti devono scrivere quello che vogliono, anche se alcune volte non ammettono di aver sbagliato”.

[pullquote]Una salvezza è meglio di un fallimento[/pullquote]Tante volte sembra, però, che l’Udinese non partecipa alla ‘fiera dei sogni’, nel calcio serve anche questo. L’Udinese è programmazione, certamente, ma anche altro, questa la critica: “Io accetto, le critiche servono a stimolare!. Quello che è importante, però, è cercare di far crescere questo club. sono stufo di essere etichettato come provinciale con un programma limitato, ma dobbiamo essere realisti. Una salvezza è meglio di un fallimento”.

Il concetto che Pozzo vuole sottolineare è che”col nuovo stadio, probabilmente, qualche giocatore vorrà rimanere più volentieri, poi c’è una programmazione di base per questo, dove dobbiamo partecipare tutti. Io faccio tanti sbagli, lo accetto con umiltà, possibilmente che non siano critiche strumentali. Non mi diverto a vedere partite del tubo, questo sia chiaro. Crescendo, magari, speriamo di cancellare i discorso salvezza: Milan o Fiorentina non partono con questo obiettivo, vediamo se anche noi fra qualche anno possiamo fare questo ragionamento, ma senza fare proclami”.

Le nuove norme “sono intelligenti, migliorano i bilanci e la qualità dei giocatori, perché sei più attento e selettivo negli acquisti, certo influiscono momentaneamente a noi che abbiamo tanti giocatori”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy