Stramaccioni: abbiamo abbassato il baricentro.

Stramaccioni: abbiamo abbassato il baricentro.

Commenta per primo!

Andrea Stramaccioni a fine gara commenta il pari: “Ci sono due volti alla partita di oggi”, commenta il tecnico sulla linea dei suoi giocatori: “Nel primo tempo ho visto una Udinese molto propositiva, con un baricentro più alto del solito. Purtroppo commettiamo errori evitabilissimi, abbiamo ancora il difetto di abbassarci per tenere il risultato. Si vedeva che il Chievo stava crescendo e un gran gol ci è costato caro. Non avevo la sensazione che nel gioco ci stesse mettendo in difficoltà. Oggi sono due punti persi: sul loro gol qualcosina abbiamo sbagliato se ha potuto tirare indisturbato. Nei cambi abbiamo perso qualcosina, ma stiamo commentando un gol da 30 metri, per cui complimenti a Radovanovic, ma Badu e Piris erano spremuti e dovevo toglierli”

Il salvataggio sulla linea di Danilo? Giusto il risultato? “Il Chievo ha costruito i pericoli su palle perse da noi, ma a difesa schierata non abbiamo mai subito pericoli e questo è un passo avanti. Abbiamo abbassato il baricentro e preso il gol, mentre potevamo raddoppiare. Secondo me le occasioni sono cominciate a scarseggiare nella seconda metà del secondo tempo. Noi un po’ per infortunio di Muriel, un po’ perché non siamo riusciti a centrare il quarto attaccante facciamo fatica negli ultimi 25 minuti. Ho difficoltà a cambiare le pile del mio attacco. IL Chievo  invece ha avuto modo di azzeccare i cambi, tutto qui.  Credo che a gennaio cercheremo di porre rimedio a questa situazione. Ma dobbiamo crescere mentalmente, certe occasioni non le possiamo regalare”.

Di Natale e i 200 gol: “E’ doveroso parlarne. L’amarezza più grande è non aver potuto festeggiare quei traguardi con una vittoria. Quello che ha fatto per questa città e per questa maglia è incredibile. Avremmo voluto vincere per lui, per me rimane un orgoglio allenarlo mentre raggiunge certi obiettivi””.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy