Stramaccioni: Gara equilibrata fino al loro gol

Stramaccioni: Gara equilibrata fino al loro gol

Andrea Stramaccioni dopo l’ottava sconfitta in casa, ci mette sempre la faccia per spiegare cosa è successo: « Volevamo sicuramente chiudere con un risultato positivo, il primo tempo l’abbiamo interpretato bene, abbiamo avuto poca fortuna in un paio di occasioni. La ripresa è cominciata in maniera equilibrata, il salvataggio di Cannavaro sulla linea, il fallo di mano. Poi Magnanelli ha trovato un bel gol dove Scuffet non poteva fare nulla. Era una partita aperta, sono stati bravi e fortunati a trovare il vantaggio, poi in dieci è stato tutto più difficile »

Sugli episodi aggiunge che « Allan non ha procurato falli a mio avviso, poi sul rigore per noi il braccio era largo. Una partita equilibrata ».

Di Natale poteva cominciare dall’inizio, magari per ricevere gli applausi alla fine:« Spero possa continuare, io ne sono certo, ma volevo dare continuità a Perica e a Thereau. Ripeto, mi auguro che rimanga, l’ultima parola spetta a lui ».

L’Udinese è apparsa confusionaria: « Potevamo fare meglio, abbiamo provato a fare la gara. Ci è mancata pericolosità negli inserimenti dei centrocampisti »

Pozzo a fine gara: « Era insieme al sindaco, hanno fatto i complimenti ai ragazzi nonostante la sconfitta, un bel gesto da parte di entrambi. Analizzando con lucidità la gara è stata equilibrata, ora c’è una gara per migliorare la classifica cercheremo di sfruttarla ».

Il bilancio personale di fine anno per Strama è « un giudizio di poco superiore alla sufficienza, non siamo mai stati in lotta per non retrocedere, abbiamo fatto crescere molti ragazzi, Bubnjic anche oggi ha fatto una buona partita. Su Perica stiamo lavorando, serve pazienza. Abbiamo fatto bene nelle gare importanti, meno nelle altre, penso sia la fine di un ciclo e la società lo sa. Non sono le ultime partite a far cambiare opinione. La società ha le idee chiare su cosa fare».

Sul futuro, senza entrare nel merito, « credo che siano stati individuati i profili a livello tecnico e tattico per il futuro, qualche operazione è avanzata. L’Udinese ha le idee chiare, con innesti mirati sanno come costruire la squadra, sono stato edotto, ma ne parliamo a campionato finito ».

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy