Tavian presenta Udinese-Sassuolo: una partita “delicata”

Tavian presenta Udinese-Sassuolo: una partita “delicata”

La formazione bianconera è chiamata a una prova di riscatto dopo il ko di Firenze: bisogna concretizzare

Commenta per primo!

Udinese-Sassuolo presentata da Marco Tavian, allenatore e noto opinionista di Udinese Tv. Per l’occasione è quasi d’obbligo per noi chiedergli di spendere qualche parola sull’illustre ospite di domenica allo Stadio Friuli, Arthur Zico

Mister, cosa significa per Udine il ritorno di Zico?

E’ incredibile quello che Arthur Zico ha lasciato a questa terra. L’entusiasmo che è riuscito a ricreare a distanza di 34 anni sta a testimoniare l’incredibile umanità e umiltà con cui il campione brasiliano è riuscito a calarsi in una piccola realtà come quella friulana. All’apice della sua splendida carriera (con il Flamengo ha segnato ben oltre 300 gol) poteva permettersi di giocare ovunque con la maglia numero 10, scelse invece come casa lo Stadio Friuli, non certo mosso da motivi economici bensì per competere e vincere lo scudetto. E il popolo friulano, lavoratore, un pò pessimista e un pò sottomesso, finalmente grazie a Zico potè dimostrare al mondo tutto l’orgoglio e l’importanza di appartenere a questa terra.

A bruciapelo quindi… Di Natale o Zico?

Difficile un confronto… Sono due campioni appartenenti a due epoche diverse. La testa dice Di Natale e i numeri danno ragione al grandissimo Totò; Zico ha giocato in fondo una sola stagione prima di una serie di infortuni eppure è tornato con l’entusiasmo di chi ha fatto a Udine la sua parte più bella, per cui il cuore dice Zico.

Parlando della partita, il Sassuolo, per lei, ha deluso le aspettative o sta pagando l’Europa?

Certamente sta pagando lo scotto di essere entrata in Europa, patisce poi i troppi infortuni; eppure ci si aspettava qualcosa in più da chi prometteva di essere tra i protagonisti di questo campionato.

I neroverdi sono a Udine per cercare di far punti, per cui che partita dobbiamo attenderci?

Il Sassuolo ha un ottimo gioco offensivo e non verranno quindi per chiudersi; tuttavia l’esito dipenderà dall’atteggiamento con cui scenderanno in campo i bianconeri che in casa hanno quasi sempre fatto la differenza, giocando con grinta e senza scendere a compromessi anche con le grandi squadre.

L’Udinese è in calo soprattutto a centrocampo e di conseguenza in attacco, Delneri cambierà qualcosa?

Vedremo dei cambiamenti non tanto a livello tattico quanto saranno gli interpreti a cambiare. Dopo le occasioni sprecate con la Fiorentina Delneri terrà sicuramente in considerazione Badu, che ha voglia di riscattarsi da una partecipazione deludente in Coppa d’Africa o Matos ad esempio, questo per dare un segnale alla squadra che nessuno ha il “posto fisso”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy