Udinese, a Roma è un monologo giallorosso, 3-1 il risultato finale

Udinese, a Roma è un monologo giallorosso, 3-1 il risultato finale

Brutta sconfitta per l’Udinese a Roma, per i giallorossi è fin troppo semplice avere la meglio sui bianconeri, 3-1 il risultato finale

di Massimo Liva

E’ durata meno di un tempo la partita dell’Udinese a Roma, 3-1 il risultato finale ma la gara si era chiusa già molto prima. A Roma contro i giallorossi di Di Francesco una sconfitta era prevedibile ma la prestazione sconcertante dei bianconeri desta diverse perplessità, dato che la squadra di Delneri manifesta sempre i soliti limiti concedendo regali difensivi ai limiti della comicità ad un avversario già di suo superiore sulla carta e che non ha bisogno di simili omaggi. Ha sorpreso un po’ tutti la scelta iniziale del tecnico di non rinnovare la fiducia tra i pali a Scuffet, concedendo una chance all’esperto Bizzarri. Potrà essere utile a Scuffet un turno di riposo per riordinare le idee o potrebbe rivelarsi un duro colpo psicologico per il giovane numero uno bianconero? Tanti dubbi, molta confusione mentale e tattica, la rete finale di Larsen è una magra consolazione. A Roma Udinese mai in partita nonostante la conclusione pericolosa di Jankto dopo pochi secondi dall’inizio della gara respinto in corner dal portiere giallorosso che lasciava presagire ben altra prestazione da parte dei bianconeri. Ora il match di sabato prossimo contro la Sampdoria di Zapata e Quagliarella potrebbe essere decisivo per il futuro del tecnico, serve più che mai una svolta da parte dei bianconeri che anche a Roma sono apparsi senza idee, carattere e senza la voglia necessaria per ottenere un risultato positivo.

Il vantaggio giallorosso arriva con il solito Dzeko al 12′ del primo tempo (piattone a tu per tu con Bizzarri) che apre le danze dopo un’azione insistita di Nainggolan tra tre avversari, poi cerca il bis, in un altro paio di circostanze. Allora l’Udinese ce l’ha anche la palla del pari, ma Maxi Lopez spreca malamente su Alisson uno spunto pregevole di De Paul. Poi ci pensa El Shaarawy a chiudere il match prima dell’intervallo: il 2-0 arriva con una carezza di esterno su assist di Dzeko (al 30′), il 3-0( al 45′) approfittando di un disastro imbarazzante di Larsen, che sbaglia la misura del retropassaggio a Bizzarri e lascia al Faraone giallorosso la palla che chiude definitivamente il match. Gol della bandiera per i bianconeri di Larsen allo scadere.

E ora? Ci saranno dei provvedimenti da parte della società considerato che a questo punto la gara di sabato prossimo contro la Sampdoria sembra essere tappa decisiva per il futuro di squadra e tecnico?

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy