Udinese – Akisharspor 2-1 Zapata nel primo tempo, Angella nella ripresa

Udinese – Akisharspor 2-1 Zapata nel primo tempo, Angella nella ripresa

Sesta amichevole per l’Udinese di Beppe Iachini: a Seeboden (Austria) alle 18:30 i bianconeri sfidano l’Akisharspor, ottava forza del campionato turno la scorsa stagione. Gara non di certo brillante, con un centrocampo bianconero ancora in fase evidente di rodaggio

Commenta per primo!

L’Udinese di mister Iachini scende in campo a Seeboden per la sesta amichevole stagionale, la seconda di fila dopo che giovedì i bianconeri hanno strapazzato i dilettanti del Feldkirchen per 6-0. Di fronte i turchi dell’Akisharspor, che la scorsa stagione si sono piazzati ottavi.

UDINESE: KARNEZIS, SAMIR, DANILO, ANGELLA, WIDMER, LODI,BADU, DE PAUL, JANKTO, MATOS, ZAPATA.  A DISP: SCUFFET, PERISAN, SERAFIN, BUBNJIC, FELIPE, HALLFREDSSON, ARMERO, EDENILSON, PENARANDA, FOFANA , KONE, INIGUEZ, LUCAS EVANGELISTA, HARBAOUI, THEREAU, PERICA.

AKISHARSPOR: LUKAL, LOPES, FERREIRA, OSMANDASA, TASDELEN, CASTRO, GEUTKER, NGUEMO, BAYRAM, VAZTE, RODALLEGA.  A DISP: BZTORK, KERK, KESIMAL, KELES, OZDEMIR, AYDOGDU, GELTK, ENLE, ULUDAE, BAYAR, ADIGUZEL, SAMT. ALL. LIHAT

MARCATORI Zapata, Angella, Aydogdu

PRIMO TEMPO Iachini manda in campo, come previsto, chi ha giocato poco o non ha giocato nella gara di giovedì. In avanti sceglie la coppia Zapata-Matos, col brasiliano sempre tar i migliori in questo avvio di campionato. In mezzo al campo riecco De Paul mezzala, mentre a Lodi spetta il posto in cabina di regia; Jankto ancora provato da laterale sinistro, con Widmer sulla corsia opposta.
Ritmi bassi in avvio, con l’Udinese che fa possesso palla, ma senza accelerare troppo la manovra.
Al 6′ Udinese in rete: Matos recupera il pallone sulla trequarti, bella apertura per per Widmer che crossa in mezzo e Zapata sul secondo palo insacca la rete del vantaggio.
Friulani che continuano a fare la manovra contro un Akisharspor che stenta a proporsi, anche se la stessa squadra di Iachini non appare brillantissima, specie in mezzo dove Lodi e Badu non sono in palla.
Al 10′ grandi proteste di Vaz Te per un contatto in area di rigore: il calciatore della formazione turca protesta veementemente col direttore di gara, ma il contatto con Samir non sembrava così evidente.
Al 22′ davvero poco da raccontare in cronaca: Akisharspor in avanti con una punizione dalla trequarti, ma senza velleità con il pallone finito sulla barriera.
Al 32‘ anche l’Udinese reclama un rigore: Ferreira tocca con la mano in maniera abbastanza evidente, ma anche questa volta l’arbitro sorvola decidendo per l’involontarietà.
Al 40′ Danilo anticipa Rodallega con una bella scivolata in area,allontanando un pallone che sarebbe stato pericoloso.
Al 41′ De Paul si libera bene, ma sul tiro cerca l’angolino dell’incrocio mandando alto. L’argentino cerca di velocizzare la manovra, ma è l’unico a dare segnali in questo senso in mezzo al campo.
Al 44′ Angella si porta in avanti su punizione di Lodi, andando a sfiorare la rete con un colpo di testa davvero pericoloso.

SECONDO TEMPO Si riprende con quattro cambi per i turchi, nessuno per l’Udinese. Ritmi molto bassi anche nella ripresa, che ricalca quanto visto nella prima frazione. I bianconeri fanno possesso, ma si fanno veder poco davanti alla porta di Lukal.
Al 54′ Lodi su punizione a cercare Zapata, ma il colombiano viene anticipato.
Molto poco da raccontare anche in questa fase di gioco. L’Udinese ha una manovra abbastanza prevedibile, si fa vedere solo Jankto con qualche percussione sulla sinistra.
Al 67′ doppio intervento decisivo di Karnezis: prima di pungo libera su un cross pericoloso, poi intervento decisivo all’incrocio dei pali sul tiro di Aydogdu.
Al 70′ Arriva il raddoppio dell’Udinese: punizione di Lodi, esce male il portiere dei turchi, pallone ad Angella che deve solo spingere dentro il pallone.
Intanto Iachini ha apportato dei cambi:  Matos sostituito da Harbaoui, De Paul lascia il campo ed entra Lucas Evangelista. Quindi Lodi, Badu e Samir sostituiti da Felipe, Fofana e Hallfredsson
Al 75′ Akisharspor accorcia con Aydogdu che su punizione sorprende Karnezis. Barrier anon impeccabile in quest’occasione.

Non c’è altro da raccontare: l’Udinese vince, ma è in evidente fase di rodaggio. Prossimo appuntamento il 3 agosto a Udine, quando al ‘Friuli’ arriverà il Middlesbrough.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy