Udinese: diamo i numeri

Udinese: diamo i numeri

Commenta per primo!

Con quarantotto punti dopo la ventunesima giornata di campionato, puoi veramente ambire ai vertici della classifica. Peccato per l’Udinese però che questo “bottino” sia da distribuire tra le ultime due stagioni, con 28 raccolti nella presente e ancora parecchia strada da fare per raggiungere la salvezza. Ma, diciamolo, il paragone con l’ultima annata è assolutamente positivo. 

Perché l’allora squadra di Guidolin era in caduta libera, sulla soglia di una zona retrocessione che gli appena 20 punti dei bianconeri facevano sentire sempre più vicina. Un 15esimo posto che andava molto stretto a un club che gli anni prima giocava per l’Europa, ma bisognava rimediare a quelle prestazioni insoddisfacenti. E oggi l’Udinese si trova al 12esimo: non distantissimo ma comunque meno soffocante.

A guardare nel dettaglio la bilancia tra vittorie e sconfitte nelle ultime due stagioni,  si nota che oggi le prime sono di più (7 contro 6) e le seconde nettamente di meno (7 contro 13), per cui si capisce bene la differenza sostanziale tra queste. Non che la difesa quest’anno faccia faville, l’abbiamo visto: sono 27 i gol subiti dai friulani, mentre i gol ammontano a 25. E si sente la mancanza della costanza di Totò.

Ma se il capitano ormai ha i suoi anni, è pronto per concludere la carriera all’estero e già contro il Napoli non ci sarà per squalifica, bisognerà trovare la “macchina da gol” per l’avvenire. E chissà se con i partenopei non si possa già vedere qualcosa. Perché ci sarà Perica e le attese sono tante, soprattutto contro un’avversaria in forma come la squadra di Benitez. Una sfida che va oltre le statistiche.

Timothy Dissegna @Mondoudinese

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy