Udinese favorita, ma occhio all’orgoglio del Genoa

Udinese favorita, ma occhio all’orgoglio del Genoa

Udinese favorita contro i rossoblu di Mandorlini, la gara contro il Genoa nasconde diverse insidie ma i bianconeri vogliono allungare la loro striscia positiva

Commenta per primo!

Contro il Genoa l’Udinese parte favorita sulla carta soprattutto per il periodo buio attraversato dalla squadra rossoblu reduce dal tonfo clamoroso interno contro l’Atalanta, ma questo non significa che i bianconeri avranno vita facile, anzi, una gara del genere nasconde diverse insidie, un match da non sottovalutare in cui l’Udinese dovrà cercare di ottenere il massimo dopo il pareggio ottenuto in casa del Torino. Domenica scorsa l’Udinese era quasi riuscita nell’impresa di poter tornare da Torino con tre punti in tasca, ci è mancato davvero poco e questo ha lasciato un po’ di amaro in bocca è inutile negarlo ma considerate le assenze in casa bianconera essere riusciti a portare a casa un risultato positivo ottenuto su un campo difficile come quello di Torino è sicuramente un dato di rilievo che conferma i progressi dell’ultimo periodo mostrati dalla squadra di Delneri.
Dando un occhiata ai numeri, Il Genoa è imbattuto contro l’Udinese da sei partite in Serie A (2V, 4N), l’ultima vittoria della squadra friulana risale a settembre 2013 (1-0).In queste ultime sei sfide di campionato entrambe le squadre hanno trovato il gol: 21 le reti totali nel parziale, in media 3.5 a partita. E’ significativo il fatto che l Genoa abbia ottenuto una sola vittoria nelle ultime 14 giornate di Serie A e che I rossoblu non segnano da tre partite di campionato. I 22 incontri disputatisi ad oggi al Friuli in Serie A hanno visto l’Udinese trionfare nella metà delle circostanze: 11 i successi bianconeri,  a fronte di 6 pareggi e 5 affermazioni liguri con 45 reti messe a referto dai friulani contro le 31 dei genovesi.
Numeri che fanno capire in modo evidente le difficoltà attraversate dal Genoa che al momento ha 29 punti in classifica in sedicesima posizione. E’ in match di questo tipo e con questo livello di difficoltà che si vede la forza di una squadra, l’Udinese è chiamata a ripetersi sia sul piano delle prestazioni che ultimamente sono sempre state all’altezza, sia sul piano dei risultati cercando di allungare la striscia positiva. Delneri dovrebbe recuperare qualche titolare, Thereau su tutti, l’attaccante francese in gare di questo tipo se in buone condizioni fisiche può fare la differenza anche se c’è da dire che la vicinanza di Perica a Duvan Zapata sembra aver portato dei vantaggi soprattutto per le caratteristiche del croato diverse da quelle di Thereau, senza nulla togliere al francese pedina fondamentale nella rosa di Delneri. Nella tifoseria friulana sono in molti, praticamente tutti ad augurarsi di vedere Simone Scuffet titolare da qui a fine stagione, il rientro dall’infortunio di Karnezis “costringerà” il mister a fare delle scelte ma il portiere friulano ha dimostrato di non aver perso il talento che tutti gli riconoscono e di meritare la maglia da titolare.
Obiettivo decimo posto per l’Udinese, squadra in crescita da tutti i punti di vista, molti i meriti del tecnico in questo caso che sta ottenendo il massimo ( se non di più) dagli elementi a disposizione e i risultati sul campo si vedono. Battere un Genoa ferito non sarà semplice, la squadra di Mandorlini è in cerca di riscatto e a Udine venderà cara la pelle, poco ma sicuro.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy