Udinese in B? Il paracadute vale 25 milioni

Udinese in B? Il paracadute vale 25 milioni

A ciascuna “Società di fascia C “un importo pari ad euro 25 (venticinque) milioni.

di Redazione

Il regolamento varato nell’autunno scorso dalla Lega Calcio ha stabilito le norme per chi retrocede e il cosiddetto ‘paracadute’, ovvero i soldi che una squadra può percepire per far fronte a mancati introiti e spese per adeguare alle norme della cadetteria.

Innanzitutto, le squadre sono divise in tre “fasce”: le “Società di fascia A sono quelle che retrocedono in Serie B dopo aver militato in Serie A per una sola stagione sportiva (società neopromosse); le “Società di fascia B” sono quelle che retrocedono in Serie B dopo aver militato in Serie A per due stagioni sportive anche non consecutive nelle ultime tre compresa la stagione al termine della quale è maturata la retrocessione dalla Serie A; infine le “Società di fascia C” sono quelle  che retrocedono in Serie B dopo aver militato in Serie A per tre stagioni sportive anche non consecutive nelle ultime quattro, compresa la stagione al termine della quale è maturata la retrocessione dalla Serie A.

Al “Paracadute retrocesse” la Lega Serie A destina, in ciascuna stagione sportiva, l’ammontare di 60 milioni di euro, da distribuire secondo i seguenti criteri:

  • a ciascuna “Società di fascia A“un importo pari ad euro 10 (dieci) milioni;
  • a ciascuna “Società di fascia B “un importo pari ad euro 15 (quindici) milioni;
  • a ciascuna “Società di fascia C “un importo pari ad euro 25 (venticinque) milioni.

All’Udinese, quindi, spetterebbe un premio di 25 milioni ai quali i sommerebbero diritti tv (da trattare) e abbonamenti, oltre che sponsor e botteghino.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy