Udinese, la rivoluzione può attendere. A Empoli con i ‘vecchi’

Udinese, la rivoluzione può attendere. A Empoli con i ‘vecchi’

L’Udinese a Empoli potrebbe cambiare qualche elemento, ma i nuovi dovrebbero partire dalla panchina, salvo Kuzmanovic che potrebbe essere confermato dall’inizio. Attenzione ad Armero che potrebbe essere la vera novità, rilanciato al posto di Adnan. In avanti Thereau con Perica coppia iniziale.

Commenta per primo!

Nessuna rivoluzione a Empoli. L’Udinese che scenderà in campo al ‘Castellani‘ mercoledì sera alle 20:45, avrà ancora un volto conosciuto. Del resto la gara è troppo delicata per lanciare in blocco i nuovi, che seppur siano esperti, vanno ancora valutati.
L’unico che potrebbe essere confermato dall’inizio è Kuzmanovic per il quale non è da escludere una staffetta con Hallfredsson.

Anche Matos partirà dalla panchina, ma per lui le possibilità di esordio sono più scarse, visto che comunque davanti c’è anche Perica senza dimenticare Zapata e Di Natale, che comunque anche lunedì si è allenato a parte al pari di Pasquale, Domizzi e Merkel.

Ma andiamo con ordine, con una difesa da reinventare dopo lo stop forzato a Danilo e Wague. Colantuono dovrebbe scegliere Heurtaux, Felipe e Piris, con Coppolaro pronto all’uso in caso di necessità.

In mediana Widmer sulla destra sembra che sarà preferito a Edenilson, con Badu, Lodi, Kuzmanovic e attenzione ad Armero che potrebbe essere la vera sorpresa al posto di Adnan a completare la linea di centrocampo. Alternative in panchina come detto Hallfredsson, Guilherme e Fernandes.

I numeri bianconeri

In avanti Thereau e Perica appaiono i favoriti per cominciare la gara, con Zapata e Di Natale pronti come detto all’uso.

La rifinitura che darà le ultime conferme è fissata per oggi pomeriggio, prima della partenza per Empoli.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy