Udinese, quattro reti contro l’Nd Nova Gorica

Udinese, quattro reti contro l’Nd Nova Gorica

Nel test che si è disputato questo pomeriggio allo stadio Friuli i bianconeri si sono imposti per 4-1 contro gli sloveni, grazie alla tripletta di Perica e all’autogol di Gregoric

di Castellini Barbara, @barchettazzurra

Tanto movimento e qualche buona azione per l’Udinese scesa in campo questo pomeriggio allo stadio Friuli contro l’Nd Nova Gorica. Priva di ben dodici nazionali (e di Samir), la formazione bianconera – infarcita di elementi della Primavera – ha superato per 4-1 gli sloveni. Protagonista assoluto Stipe Perica, autore di una tripletta nei primi 45 minuti. Esclusa la disattenzione in difesa che è costata il gol del momentaneo 1-1 (rete di Nwabueze), l’Udinese è parsa in buona condizione generale. In particolare Silvan Widmer ha dimostrato di aver superato definitivamente i problemi fisici che lo hanno tenuto fuori nelle scorse settimane e nel finale si è rivisto anche Gabriele Angella che, dunque, tornerà a disposizione per la gara con il Cagliari prevista il 19 novembre alla ripresa del campionato.

CRONACA. Senza dodici nazionali, mister Gigi Delneri propone un 4-4-2 con: Bizzarri tra i pali; Widmer, Danilo, Nuytinck, Ermacora in difesa; De Paul, Pontisso, Varesanovic ed Ewandro in mediana; Perica e Bajic in attacco. Pronti, via e i bianconeri passano subito in vantaggio dopo nemmeno sessanta secondi con Perica, che, imbeccato da Widmer, di piatto destro trafiffe Strukelj dal vertice alto sinistro dell’area slovena. Al nono minuto, però, gli ospiti trovano l’1-1 grazie a una rete di Nwabueze, bravo ad approfittare di una dormita generale della difesa bianconera. Al 13′ il team di Delneri sfiora il 2-1: cross di Widmer dal fondo per Bajic che interviene di testa costringendo Strukelj a deviare sopra la traversa al volo. Qualche istante dopo si registra un nuovo intervento di Bizzarri su Nwabueze. Al 23′ l’Udinese torna in vantaggio: Pontisso riceve palla al limite dell’area grande slovena e lascia partire un destro che colpisce la traversa, sugli sviluppi dell’azione interviene Perica che supera nuovamente Strukelj. Al 35′ è ancora Perica ad andare in gol con una conclusione dalla grande distanza, che fissa il risultato del primo tempo sul 3-1. Nel secondo tempo Delneri cambia sei elementi: Borsellini prende il posto di Bizzarri in porta; Angella e Paoluzzi per, rispettivamente, Danilo ed Ermacora in difesa; Matos per De Paul in mediana; Maxi Lopez e Lasagna per Perica e Bajic in attacco. Al 9′ minuto il tecnico bianconero effettua un altro cambio: fuori Widmer, dentro Vedova. Quattro minuti dopo il parziale cambia ancora: su passaggio filtrante di Maxi Lopez, interviene maldestramente Gregoric che devia nella propria porta. Al 20′ Delneri richiama Ewandro per fare spazio al capitano della Primavera Brunetti. Al 34′ entra anche Samotti al posto di Varesanovic. Al 42′ bella azione in attacco sviluppata dai bianconeri: dopo una prima ribattuta di Strukelj, interviene Matos che da dentro l’area spara altissimo, fallendo il 5-1. Ultima azione degna di nota del pomeriggio al Friuli.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy