Udinese, semaforo rosso all’Olimpico: la Lazio vola

Udinese, semaforo rosso all’Olimpico: la Lazio vola

I bianconeri, falcidiati dalle assenze, vengono superati 3-0 dalla formazione di Inzaghi jr che sale al terzo posto solitario della classifica

di Castellini Barbara, @barchettazzurra

Si è fermata a sette la striscia di risultati utili consecutivi dell’Udinese. Questa sera, infatti, nel recupero della dodicesima giornata di Serie A, i bianconeri sono incappati nella seconda sconfitta in campionato dell’era Massimo Oddo. Un 3-0 perentorio che evidenzia tutti i limiti del team friulano. Troppe le assenze (Adnan, Behrami, Lasagna, Widmer e Angella non ancora pronto) a cui far fronte in una gara già difficile di per sè. Il divario tecnico con la formazione di Simone Inzaghi è stato poi enfatizzato da una serie di errori commessi dai bianconeri, rimasti in partita fino alla fine, ma senza mai riuscire a “ruggire”. Inutile negare che la sosta di campionato ha tolto brillantezza ai friulani, apparsi troppo distratti e svogliati. Concentrazione e dinamismo dovranno essere ritrovati in fretta perchè domenica al Luigi Ferraris l’Udinese non potrà permettersi di sbagliare.

CRONACA. Senza quattro elementi (Adnan, Behrami, Lasagna e Widmer) ai boxSS Lazio v Udinese Calcio - Serie A per infortunio, mister Oddo schiera un 3-5-2 con l’inserimento di Hallfredsson e Fofana nel mezzo al posto di Balic e Jankto, mentre in attacco, a sorpresa, si rivedono insieme dall’inizio Maxi Lopez e Perica. Nessuna novità, invece, nel 3-5-1-1 schierato da Simone Inzaghi con Felipe Anderson alle spalle di Nani, titolare al posto dell’infortunato Immobile. Dopo un avvio equilibrato al 12′ si registra la prima azione del match: suggerimento di Radu per Milinkovic-Savic in area di rigore, ma il centrocampista biancoceleste dopo uno splendido aggancio, non riesce a concludere. Dieci minuti più tardi i padroni di casa passano in vantaggio: un cross di Milinkovic Savic dalla sinistra viene involontariamente intercettato di testa da Samir che insacca nella propria porta (1-0). La replica dell’Udinese è immediata: al 26′, infatti, Barak va via sulla sinistra, si accentra e scarica un diagonale sul quale si avventa Strakosha. Sugli sviluppi ci prova Perica, ma viene disinnescato da un attento Radu. Gli ospiti si presentano nuovamente dalle parti di Strakosha intorno alla mezzora ma la difesa biancoceleste è sempre pronta a intervenire. Nel finale la Lazio si riversa nella metà campo bianconera ma prima Felipe Anderson e poi Milinkovic-Savic vengono fermati da Bizzarri. A inizio ripresa, la Lazio raddoppia: Felipe Anderson scappa via sulla sinistra, Danilo non riesce a fermarlo, il brasiliano della Lazio raggiunge il fondo e appoggia all’indietro per Nani che trafigge Bizzarri (2-0). All’8′ episodio dubbio in area laziale: buon controllo di Fofana nel mezzo, che, complice un rimpallo fortunato, serve Stryger Larsen in area, il difensore danese viene toccato da Parolo ma l’arbitro Banti lascia proseguire. Tra le proteste dei bianconeri che reclamano il penalty. Due minuti dopo Oddo effettua la prima sostituzione del match: fuori Barak, dentro De Paul. Al 18′, poi, Jankto rileva Perica, davvero poco incisivo. Al 20′ anche Inzaghi cambia: fuori Milinkovic-Savic, dentro Lulic. Al 23′ da una punizione battuta da De Paul ne nasce un tentativo di Hallfredsson che però si perde sul fondo. Al 27′ Inzaghi richiama Nani per inserire Luis Alberto. Al 29′ lancio lungo di De Paul per Jankto, Radu non riesce a intervenire ma il nazionale ceco conclude malamente. Al 34′ Oddo esaurisce le sostituzioni: fuori Hallfredsson, dentro Balic. Un minuto dopo De Paul si porta a tu per tu con Strakosha ma la sua conclusione ravvicinata viene deviata sopra la traversa dal portiere biancoceleste. Al 40′ Fofana sfiora la rete del 2-1 al termine di un’azione personale. Al 40′ anche Inzaghi esaurisce le sostituzioni: fuori Lucas Leiva, dentro Murgia. A tre minuti dal 90′ Felipe Anderson, sfuggito a Danilo, chiude la gara con il 3-0 che regala alla Lazio il terzo posto solitario.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy