Udinese, un altro punto sgarfato

Udinese, un altro punto sgarfato

Udinese non bellissima, ma efficace: un altro punto portato a casa, la classifica si consolida, la continuità c’è. Ma ci sono ancora tanti errori sparsi, soprattutto in mezzo al campo. E Zapata regala ancora sprechi. Il Genoa fa più possesso palla, ma è sterile davanti

L’Udinese solo due mesi fa avrebbe perso a Marassi contro un buon Genoa, ma non irresistibile. qualcosa è però cambiato con l’avvento di Delneri, e se Zapata non avesse sbagliato il raddoppio a porta vuota chissà… Il punto è sostanzialmente giusto, la fotografia di quanto visto in campo.

Un Genoa generoso e più arrembante, ma impreciso e un’Udinese pasticciona in mezzo, ma anche capace di saper tenere botta e anche far male specie nel primo tempo.

Errori sparsi per i bianconeri che, come detto, solo qualche tempo fa avrebbero affossato il morale e probabilmente la partita. Oggi Delneri è sempre attento a cambiare quel qualcosa in campo che regge la baracca.

Una squadra, l’Udinese, ancora in divenire con De Paul e Kums (acquisti di punta del mercato) ancora ombre, con un assetto ancora da trovare, ma con un Thereau pomposo e anche una certa maturità nel saper gestore la gara anche quando sono gli avversari a tenere palla.

LA PARTITA Nessuna novità di formazione per l’Udinese. Il Genoa tenta di aggredire, ma l’Udinese non è da meno e all’11’ è già in vantaggio grazie a un contropiede micidiale confezionato da Widmer che mette in mezzo per Thereau che, libero, mette in rete dal dischetto.
I rossoblu reagiscono, complice anche qualche disattenzione in mezzo al campo da parte dei friulani. Proprio una di queste, complice Felipe che lascia spazio a Edenilson, innesca il pari al 23’ con Ocampos che di testa raccoglie bene il cross del compagno.
Il Genoa capisce che può accelerare, Delneri passa così a un 4-4-1-1 con De Paul (ancora oggetto misterioso) spostato sul centro sinistra, dove proprio Edenilson si inserisce spesso.

Nella ripresa calano i ritmi, il Genoa continua a fare possesso palla, l’Udinese pensa più a contenere. Delneri cambia attacco e inserisce Adnan a dare una mano sulla sinistra, ma la squadra bianconera appare più impacciata e attenta solo a cercare di portare a casa il risultato.

Un punto che non si discute, dunque. Un punto che fa classifica e tiene sia Genoa sia Udinese in quella zona di classifica che per adesso è equidistante dalle prime e dalle ultime. Da qui alla fine del girone d’andata si capirà meglio dove pende l’ago della bilancia, con l’Udinese che prima di tutto deve trovare una quadratura definitiva in mezzo al campo dove si fa davvero la differenza.
Alla ripresa ci sarà il Napoli al Friuli’: un altro esame di maturità in attesa di capire di che pasta è davvero fatta questa squadra,

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy