I voti e le pagelle dei quotidiani nazionali e locali

I voti e le pagelle dei quotidiani nazionali e locali

I giudizi all’Udinese dopo il ko col Sassuolo

Commenta per primo!

GAZZETTA

KARNEZIS 6 – Defrel colpisce da pochi passi, ma la palla passa proprio tra le sue gambe. Ottime parate nel finale, evita il terzo gol.
WIDMER 5 – Manda Berardi verso la porta di Karnezis con un liscio, molto insicuro in tante altre situazioni.
DANILO 5 – Lascia a Derel il tempo di alzare la testa e prendere la mira: perchè non accorciare e impedirgli la conclusione? In precedenza dribblato secco da Matri in piena area.
FELIPE 6 – Attento e sempre pronto all’anticipo: fallisce due colpi di testa da buona posizione nell’area di Consigli.
SAMIR 6 – Buon primo tempo, sale con disinvoltura sulla fascia. Poi soffre la verve di Berardi.
FOFANA IL MIGLIORE 6,5 – Gol bellissimo perchè lo immagina un secondo prima e lo realizza come l’aveva ipotizzato. Ottimo il primo tempo, il cambio tattico lo confonde.
HALLFREDSSON 5 – Regìa lenta, scolastica e terribilmente imprecisa. Si perde Defrel sul primo gol e lo lascia colpire indisturbato. KUMS – S.V.
BADU 5 – Corre come sempre, ma tocca 37 palloni. In pratica, spettatore in movimento. MATOS – S.V.
DE PAUL 6,5 – Prestazione giudiziosa perchè limita gli svolazzi e si applica anche in copertura. Un paio di cross interessanti.
ZAPATA 5 – Gli manca il gol e quindi anche la fiducia. Dà e prende tante botte, ma non tira mai e non fa salire la squadra.
PERICA 5 – Ingresso assolutamente inutile. Limite tecnici enormi, deve lavorare tantissimo in allenamento.
THEREAU 5 – Spreca per egoismo un contropiede nel primo tempo: a pochi metri da lui c’era Badu solissimo e lanciato verso la porta. Fallisce una comoda occasione di testa sull’1-1.
DELNERI 5,5 – Troppi giocatori fuori forma. Il cambio tattico complica le cose. Perica non sembra all’altezza della serie A, sbagliato rinunciare a Jankto.

TUTTOSPORT

KARNEZIS 6 – Pochi interventi, ma giusti.
WIDMER 6 – Una gara ordinata
DANILO 5,5 – Qualche errore di troppo che ha innescato il Sassuolo.
FELIPE 6,5 – Il migliore del reparto, preciso e sicuro. Sua l’unica occasione per il pareggio nel finale.
SAMIR 6,5 – Gioca bene, ordinato e anche propositivo. E’ uno dei migliori, nonostante il grigiore generale.
FOFANA 6 – Perde un po’ di palloni, ma ne recupera anche molti. Si dà da fare.
HALLFREDSSON 5 – Giornata no. Troppe sbavature e poche idee.    KUMS – N.G
BADU 5,5 – Chiamato a cambiare il solito canovaccio, fa solo il passaggio per Fofana.   MATOS – N.G.
DE PAUL 6 – Prova a darsi da fare: qualche spunto c’è, ma troppo poco.
ZAPATA 5 – Una gara di sacrificio. Poco.
PERICA 5 – Fa meno del compagno.
THEREAU 5 – Dovrebbe fare la differenza, ma non ci riesce ormai da troppo tempo.
DELNERI 5 – Nella ripresa cambia la squadra, ma non al meglio.

CORSPORT

KARNEZIS – 6 WIDMER – 6 DANILO – 5,5 FELIPE – 6 SAMIR – 6,5 FOFANA – 6,5 HALLFREDSSON – 4,5   KUMS – S.V. BADU – 6   MATOS – S.V. DE PAUL 5,5 ZAPATA – 5 PERICA – 5 THEREAU – 5 DELNERI – 5

MESSAGGERO VENETO

KARNEZIS 6 – Alla fine del primo tempo, il Sassuolo non ha effettuato nemmeno un tiro nello specchio della porta. Interviene solo per anticipare in uscita Politano. Nella ripresa è tempestivo nell’uscita bassa su Matri. In occasione del pari, Defrel gli calcia da dentro l’area piccola, un po’ statico sul raddoppio. Nel finale nega con due prodezze la terza rete neroverde.
WIDMER 6 – Il Sassuolo gioca con l’esterno offensivo molto alto e quindi lui deve stare attento a non farsi sorprendere. Provvidenziale prima del riposo quando mette in corner un pallone che vaga in area di rigore. Quando esce dal guscio Politano ne approfitta e va vicino al gol dell’1-2.
DANILO 5,5 – Sul traversone di Pellegrini perde la marcatura di Matri, per sua fortuna la palla non arriva all’avversario. In altre due situazioni non si fa trovare piazzatissimo. E nell’azione che decide la partita esce in ritardo su Defrel. Prestazione al di sotto della sufficienza, era da un po’ che non incappava in una giornata così negativa.
FELIPE 6 – Nel primo tempo, tutti i palloni che arrivano in area bianconera sono suoi. Attento e preciso sia in chiusura che in anticipo. Nella ripresa rimane il più lucido là dietro e al 90° è un suo colpo di testa che per poco non procura il 2-2.
SAMIR 6 – Per uno nato nel vivaio del Flamengo, giocare davanti al Galinho deve essere una occasione speciale. Piazza una percussione in area che lascia il sospetto del rigore, poi non sente una palla chiamata da Karnezis e regala un corner. Berardi per farsi sentire deve cercare altre zone di campo. Prende un brutto colpo, ma resiste.
BADU 6 – Il dinamismo c’è, gli inserimenti senza palla anche, ma non sempre viene servito. Intercetta il rinvio di Consigli e serve Fofana per l’1-0. Un po’ disattento su un ‘taglio’ da destra di Berardi che conclude alto. Dal punto di vista fisico, tra i bianconeri più pronti.
HALLFREDSSON 5,5 – Qualche errore di troppo in fase di appoggio, ma sono tanti i chilometri che percorre e alla lunga, la lucidità può venire meno. Si ‘gioca’ la sufficienza con la dormita in occasione del gol del pareggio.
FOFANA 6 – Carica il destro dal limite dell’area e fa partire una bordata che si infila nell’angolino. Quinto centro stagionale, il primo allo stadio Friuli. Nella ripresa viene spostato largo sulla sinistra: si adatta, ma combina poco di buono. Anche per lui, tanti gli errori negli appoggi.
DE PAUL 6 – Ieri quel numero 10 pesava un po’ di più vista la presenza di Zico in tribuna. L’argentino è efficace in fase di ripiegamento e poi quando parte risulta anche efficace: da applausi lo scatto e il cross al bacio per Thereau. Nella ripresa suoi i due corner da cui nascono le due occasioni bianconere. Lotta decisamente più dei compagni di reparto. Ammonito, sarà squalificato.
ZAPATA 5,5 – Efficace nelle prime due palle che riceve in profondità. Poi non riesce più ad andare via nemmeno una volta ad Acerbi e Peluso. Però toglierlo non sembra una grande idea perchè da quando esce lui, l’Udinese si abbassa troppo e il Sassuolo ne approfitta.
THEREAU 4 – Primo tempo ai limiti dell’indisponente. Sempre un tocco di troppo a ritardare i tempi dell’azione e un paio di esecuzioni non degne delle sue qualità tecniche. Destro molle quando c’è Badu da mettere solo davanti alla porta, e gol mangiato a pochi passi da Consigli. Ancor più clamoroso l’errore nella ripresa quando, un giro di lancette dopo l’1-1, gira debolmente di testa un pallone a due passi dalla porta sulla torre di Felipe. Delneri insiste su di lui, ma non viene ripagato.
PERICA 5 – Mezz’ora più recupero al posto di Zapata. NOn combina niente di buono. Conferma la sensazione che da prima punta nel tridente non può giocare. E i suoi piedi devono aver un po’ indispettito Zico in tribuna.
KUMS S.V. – Entra appena preso l’1-2. Situazione complicata.
MATOS S.V. – Idem come sopra: cerca il guizzo, non lo trova.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy