Roma-Udinese: le pagelle

Roma-Udinese: le pagelle

Si salvano solo Bizzarri, Nuytinck e De Paul. Prestazione anonima da parte dei centrocampisti. Troppi errori in difesa e in attacco

di Castellini Barbara, @barchettazzurra

BIZZARRI 6 Esordio più che positivo in maglia bianconera. Incolpevole sulle tre reti subite, fortunato in occasione del rigore di Perotti, ma anche posizionato sul palo giusto.

STRYGER LARSEN 5 Cade anche lui nel trappolone degli errori bianconeri allo scadere del primo tempo. Nella ripresa si riscatta con una prestazione decisamente positiva, “aiutata” dal cambio del modulo. E segna la prima rete in serie A. Peccato sia stata inutile…

ANGELLA 5 Fa sentire la sua presenza in difesa, ma non basta, soprattutto perchè di fronte a un bomber del calibro di Dzeko. Nel finale interviene in modo irregolare su Perotti e l’Udinese viene punita con il penalty.

NUYTINCK 6 Ancora una volta risulta il meno peggio della difesa. Ed è sempre pericoloso sulle palle inattive.

SAMIR 5,5 Lontano dalla condizione ideale, ha il merito di riuscire a contenere Perotti per un tempo. Alterno.

DE PAUL 6 Nella prima frazione di gara è il giocatore più propositivo, anche se perde ancora qualche pallone di troppo. Il cambio di modulo deciso da Delneri nella ripresa, consente all’argentino di agire nella sua posizione ideale, ovvero dietro all’attaccante di riferimento (Maxi Lopez). Come rifinitore può tornare a essere quel giocatore che aveva entusiasmato il Valencia.

(dal 25′ st BAJIC 6 Ancora sfortunato sotto rete, quando riuscirà a sbloccarsi probabilmente conquisterà minuti e spazio maggiori)

BEHRAMI 5 In una gara che poteva essere una sorta di “derby” per lui, visti i trascorsi nella Lazio, si vede solo all’inizio, poi il nulla. Per personalità, esperienza, qualità è doveroso attendersi qualcosa di più da parte sua.

BARAK 5 Un preoccupante passo indietro rispetto a qualche giornata fa.

(dal 7′ st FOFANA 5 Dovranno apportare energia e dinamismo nel mezzo, ma la realtà è ben diversa. Gioca praticamente un tempo ma non riesce mai a incidere. Rimandato.)

JANKTO 5,5 Dopo soli 19 secondi è protagonista con un diagonale rasoterra che impegna Allison. L’inizio di gara sembra promettere bene, ma con il passare dei minuti svanisce assieme all’Udinese.

MAXI LOPEZ 5 Nella valutazione pesa come un macigno l’errore in area piccola sull’1-0 che avrebbe potuto regalare il momentaneo pareggio ai bianconeri. E la Dea Bendata non perdona, consegnando il raddoppio ai giallorossi sul capovolgimento di fronte.

LASAGNA 5,5 Paga un po’ per tutti il primo tempo incolore dell’Udinese che costringe il tecnico al cambio di modulo per evitare di peggiorare la situazione. Magari avrà toccato pochi palloni e non sarà mai riuscito a proporsi davanti ad Allison, ma la sostituzione al termine del primo tempo sembra una “punizione” davvero troppo severa.

(dal 1′ st PEZZELLA 5,5 In una squadra così “condizionata” mentalmente e con un risultato già praticamente acquisito non è facile emergere. Peccato perchè l’ex Palermo avrebbe le carte in regola per mettersi in luce. Ma non è il momento giusto)

ALL. DELNERI 5 Davvero preoccupante lo stato mentale della sua Udinese. Troppi errori in difesa, poca solidità nel mezzo, nessuna (o quasi) efficacia offensiva: questa squadra sembra essere finita in uno stato comatoso dal quale non sarà facile risvegliarla. Il tecnico ci prova cambiando modulo nella ripresa, ma sembra più una risposta al primo tempo estremamente negativo che ha consentito alla Roma, con il minimo sforzo, di conquistare tre punti facili facili, che una mossa “ragionata”. Con la Sampdoria sarà una gara-chiave. Per Gigi soprattutto.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy