Udinese-Juventus: le pagelle

Udinese-Juventus: le pagelle

Pomeriggio da dimenticare per Samir che confeziona l’1-1 della Juventus e soffre Cuadrado oltremisura. Si salvano soltanto Jankto e Perica

di Castellini Barbara, @barchettazzurra

BIZZARRI 5 Viene spiazzato dal preciso colpo di testa del suo compagno di squadra (Samir) dopo 14 minuti. Sulla rete di Khedira interviene con un pizzico di ritardo, ma l’azione è talmente rapida che sarebbe stato complicato per qualsiasi portiere. Graziato dal palo sulla conclusione di Higuain. Nel finale di gara, crolla assieme alla difesa.

ADNAN 5,5 Spostato a destra per la concomitante assenza di Stryger Larsen e Widmer, se la cava discretamente. Il contatto in area con Mandzukic fa tremare il Friuli, ma alla fine sarà proprio il croato a pagare il conto più salato.

(dal 27′ st STRYGER LARSEN SV Rientra dall’infortunio e non riesce a incidere)

DANILO 5 Giornata da dimenticare per tutta la difesa. Si riscatta (in parte) con la rete che regala all’Udinese il 2-2 momentaneo.

NUYTINCK 5 L’uscita di scena di Mandzukic per doppio giallo, toglie un po’ di pressione alla difesa ed è proprio l’olandese a beneficiarne principalmente. Ma anche lui va in confusione a inizio ripresa.

SAMIR 4 Splendida la rete che confeziona al 14′, peccato che la porta sia quella sbagliata… In generale soffre moltissimo la verve di Cuadrado e si ritrova troppo spesso in ritardo.

(dal 22′ st PEZZELLA 6 In una gara più “semplice” avrebbe potuto dire la sua…)

DE PAUL 5 Avvio anonimo dell’argentino che cresce con il passare dei minuti, ma senza riuscire mai a creare pericoli reali a Chiellini & co.

FOFANA 5 Per lui non poteva essere una gara come le altre, visto che proprio contro la Juventus al Friuli lo scorso 5 marzo, si infortunò gravemente in un contrasto con Alex Sandro. Alle volte sembra però fuori dalla partita, in altre occasione vuole strafare. Il risultato in entrambi i casi non è positivo.

HALLFREDSSON 5,5 In fase di interdizione garantisce un discreto rendimento, ma quando c’è da costruire non è l’uomo più adatto. E si vede.

JANKTO 6 Quando ci sono le “big”, alza ritmo, intensità, iniziativa personale. Nel corso del primo tempo sfiora la rete in un paio di occasioni. Anche nella ripresa, ma non è fortunato.

LOPEZ 5 Nel primo tempo si vede pochino, con un tocco poco prima dell’intervallo che mette in difficoltà Buffon. Palloni giocabili pochi e la sua figura rimane bloccata nella difesa della Juve.

PERICA 6 Ottimo il tempismo con il quale trasforma un pallone intercettato a metà campo in un’azione da gol, battendo Chiellini e Buffon nel giro di una frazione di secondo. E’ il giocatore che cerca di mantenere in vita l’Udinese più di ogni altro. Ma l’impresa è impossibile.

(dal 37′ st BAJIC sv Sostituisce uno stanco Perica, per dare maggiore profondità all’attacco. E sfiora la rete del 3-4 dopo un minuto)

ALL. DELNERI 5 Complici alcune assenze, cambia volto alla sua squadra tornando al 4-4-2 con Adnan sulla destra e in avanti Perica affiancato a Maxi Lopez. Nel complesso la squadra dimostra di esserci per tutto l’incontro, ma le lacune difensive sono evidenti. Troppo evidenti per una squadra che dovrebbe privilegiare la fase difensiva.

JUVENTUS: Buffon 6, Lichtsteiner 6, Rugani 7, Chiellini 5.5, Alex Sandro 6, Pjanic 6, Khedira 7.5, Cuadrado 7.5 (34′ st Barzagli sv), Dybala 7 (23′ st Douglas Costa 6), Mandzukic 5, Higuain 5.5. All. Allegri 6.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy