Udinese: le pagelle dei quotidiani sportivi e locali

Udinese: le pagelle dei quotidiani sportivi e locali

I giudizi e i voti dei tre quotidiani portivi e dei locali

Commenta per primo!

GAZZETTA

KARNEZIS 6 – Sicuro e attento, neutralizza due volte Quagliarella.
FARAONI 6 – Non si cerca problemi, resta guardingo a chiudere la sua fascia.
DANILO 6,5 – Perde una sfida aerea con Quagliarella, unico momento in cui vacilla.
FELIPE IL MIGLIORE 6,5 – Sempre ben posizionato in ogni situazione di gioco e in anticipo sugli avversari di cui prevede ogni movimento. Insuperabile anche nel gioco aereo. Una sicurezza.
SAMIR 6 – Una bella chiusura su Muriel e molta attenzione, però non si propone mai in avanti.
BADU 5,5 – Qualche buona percussione, alla lunga però perde un po’ la misura su Linetty.
HALLFREDSSON S.V. – Si fa male subito.
KUMS 6,5 – Dirige con ordine le operazioni e vigila bene sulle linee di passaggio davanti alla difesa.
FOFANA 6 – Crea problemi alla Samp di potenza, senza mai trovare il colpo vincente.
DE PAUL 5 – Anonimo sulla corsia di destra, spreca pure un bel suggerimento di Zapata.
MATOS 5 – Pare deciso, ma sparisce in fretta.
ZAPATA 6 – Giornata dura con rifornimenti scarsi. Trova il modo di rendersi pericoloso con un tiro potente e un assist per De Paul.
THEREAU 5 – Non combina nulla, si propone pochissimo e quando ha un po’ di spazio sembra non saper cosa fare.
EVANGELISTA – S.V.
DELNERI 6,5 – Chiude la zona centrale dove la Sampdoria si ostina a premere. Alla fine porta a casa l’obiettivo pareggio.

CORSPORT

KARNEZIS – 6 FARAONI – 5,5 DANILO – 6 FELIPE – 6,5 SAMIR – 6 BADU – 5 HALLFREDSSON – S.V. KUMS – 5,5 FOFANA – 6 DE PAUL – 5   MATOS – 6 ZAPATA – THEREAU – 5 EVANGELISTA – S.V. DELNERI – 6

TUTTOSPORT

KARNEZIS – 6,5 FARAONI – 5,5 DANILO – 6,5 FELIPE – 5,5 SAMIR – 6 BADU – 6HALLFREDSSON – N.G.  KUMS – 6 FOFANA – 6 DE PAUL – 5,5   MATOS – 6 ZAPATA – 6,5 THEREAU – 6   EVANGELISTA – N.G. DELNERI – 6

MESSAGGERO VENETO

6,5 KARNEZIS Nel primo tempo l’unico brivido glielo procura un rimpallo in area di rigore. Per sua fortuna la palla termina a lato perchè gli sarebbe stato quasi impossibile arrivare su quel pallone. Nella ripresa sono due le conclusioni pericolose della Samp ed entrambe sono firmate Quagliarella. Semplice bloccare l’incornata centrale, difficile arrivare con la punta delle dita per deviare il diagonale destinato nell’angolino.
6,5 FARAONI Non giocava una partita da titolare in serie A da quasi quattro anni (marzo 2013, Catania-Udinese 3-0). Non se n’è accorto nessuno. Primo tempo addirittura autorevole, con alcune sovrapposizioni su De Paul. Nella ripresa sta più sulle sue: commette un fallo a pochi centimetri dal limite dell’area preziosa nel finale una diagonale su Quagliarella. Più che all’altezza nel ruolo di vice-Widmer.
6,5 DANILO Muriel non gli è mai stato simpatico. Quando il colombiano lo punta lui è bravissimo a trovargli il tempo e a fermare un contropiede che poteva essere micidiale. Forse esagera nella ricerca del lancio lungo, però dietro non sbaglia niente nemmeno nella prima parte della ripresa quando la Samp spinge sull’acceleratore.
6,5 FELIPE Per lui vale lo stesso discorso fatto per Danilo. Prestazione attenta e autoritaria. Quando Quagliarella cerca l’assist invece della conclusione è lui a sventare il pericolo. Regala un corner (difetto di comunicazione con Karnezis?) poi nel secondo tempo concede poco e niente.
6,5 SAMIR Proviamo a sbilanciarci: con lui in campo sulla corsia di sinistra Delneri ha definitivamente trovato la quadratura del cerchio là dietro. Nel primo tempo rischia un po’ con un’entrata in area di rigore su Muriel, ma il brasiliano colpisce nettamente il pallone.
6 BADU Nel primo tempo fa più confusione che altro, nella ripresa riesce a essere più ordinato ma non crediamo che sia stato decisivo lo spostamento sul centrosinistra. Il clima da battaglia non gli ha mai fatto paura, però in alcune situazioni dovrebbe trattare un po’ meglio il pallone.
sv HALLFREDSSON La sua partita finisce dopo dodici giri di lancette a causa di un colpo subito al collo. Aveva cominciato la sua gara con una palla persa.
6 FOFANA Di stima, perchè quella di ieri è stata forse la sua peggior partita nella gestione Delneri. Nel primo tempo perde due palle in uscita che potevano costare carissime e quando ha l’occasione di ripartire, non riesce a spaccare il centrocampo avversario come ha fatto altre volte. Un mezzo passo falso ci può comunque stare alla sua età
5 DE PAUL Primo tempo da far perdere la pazienza. Non ne azzecca una e sì che in più di qualche occasione viene messo nelle condizioni di tentare l’uno contro uno con Regini. Calcia male un calcio d’angolo e sbaglia un passaggio elementare per Thereau. E nella ripresa non è che la musica cambi, anzi.
6 ZAPATA Pronti, via e tenta una difficilissima conclusione volante con il destro. Qualche minuto dopo si libera bene in profondità ma la conclusione risulta troppo centrale. Nel secondo tempo soffre un po’ di solitudine. Stacca solo soletto in area sul cross di Samir, ma non riesce a colpire il pallone. non è lucido nel recupero quando in area sceglie il passaggio invece di puntare la porta. Si sbatte.
5,5 THEREAU Il francese si è preso mezza giornata di riposo. Sbaglia un controllo per lui semplice che l’avrebbe messo solo davanti a Puggioni.Regala una ripartenza alla Samp tentando un rischioso colpo di tacco, e nella ripresa addirittura carica il sinistro di Schick.
6 KUMS Delneri lo lascia in panchina, ma dopo 12’ lo deve gettare nella mischia. Il belga lo ripaga con una prestazione discreta. Soffre il minimo in fase di non possesso e gestisce discretamente palla.
6 MATOS Non riesce a cambiare la partita come aveva fatto a Bergamo. Appena entrato piazza un paio di spunti, poi si preoccupa soprattutto di non fare sciocchezze in fase di non possesso.
sv EVANGELISTA Gli ultimi minuti al posto di Thereau.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy