Gazzetta: A Udine Zico applaude il Sassuolo e Defrel

Gazzetta: A Udine Zico applaude il Sassuolo e Defrel

Dopo l’acuto di Fofana squadra in picchiata e il Friuli invoca il ritorno del brasiliano. Di Francesco rimonta cambiando tattica

Commenta per primo!

L’analisi della Gazzetta delo Sport sul ko dell’Udinese.

Comprensibilmente sconfortati dallo spettacolo deprimente, a pochi minuti dalla fine i tifosi dell’Udinese hanno invocato l’ingresso in campo di Zico: solo una magia del Galinho avrebbe potuto evitare la quinta sconfitta nelle ultime sette partite. Dopo la sfilata sul prato del Friuli che ha chiuso le celebrazioni per i 120 anni del club, Zico si è accomodato in tribuna. A 63 anni mancano il fiato e il peso forma, ma se fosse sceso in campo anche con il cappotto e i mocassini avrebbe toccato meglio la palla di tanti giocatori di Delneri. La partita non è stata uno spot per convincere il brasiliano a tornare spesso a Udine, ma il Sassuolo ha fatto il possibile per confermare il suo buon momento, per continuare la risalita e per offrire un gioco dignitoso. La vittoria di Di Francesco è meritata perché inseguita con convinzione, costruita attraverso la ricerca della manovra corale e raggiunta con un cambiamento tattico decisivo. I bianconeri, invece, hanno segnato per caso (bello il gesto tecnico di Fofana: stop e tiro al volo, ma l’azione nasce da un brutto rinvio di Consigli) e sempre per caso hanno sperato di chiudere la partita affidandosi alle iniziative di De Paul.

TANTI PROBLEMI Se l’Udinese ha perso 13 punti da situazioni di vantaggio al Friuli, significa che la gestione della partita è sempre complicata. Ieri è franato il centrocampo: Hallfredsson ha sbagliato tantissimo, Badu ha corso a vuoto e Fofana si è spento dopo un ottimo primo tempo per lo spostamento sulla fascia sinistra. Dopo l’intervallo, infatti, Delneri ha deciso di cambiare modulo ed è passato a un 4-2-3-1 che senza palla diventava 4-4-1-1. Ma il centrocampo ha continuato a ballare e le punte non sono mai state in grado di disturbare Aquilani in costruzione e di far salire la squadra. Il gol del Sassuolo era quindi annunciato e si è presentato puntualmente quando il tecnico ha inserito Defrel al posto di Duncan passando al 4-2-3-1.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy