Gazzetta: Destro in faccia all’Udinese

Gazzetta: Destro in faccia all’Udinese

La punta regala ai rossoblù il 6° successo in trasferta: addio zona calda Colantuono paga gli errori sotto porta e inserisce troppo tardi Di Natale

Commenta per primo!

L’analisi della Gazzetta dello Sport su Udinese-Bologna, con spazio alla corsa salvezza dove tutti stanno giocando…per il Frosinone!

E’ un record che sa di antico, che porta ai lontani ricordi di una squadra che «tremare il mondo fa». Da mezzo secolo, dalla stagione 1965-66, quindi a scudetto ancora tiepido, il Bologna in Serie A non aveva mai vinto più di 5 partite fuori casa. La sesta, questa con l’Udinese, è il marchio di fabbrica di un campionato cominciato malissimo e che sta andando avanti in modo a tratti esaltante secondo il Donadoni style. 
(…)  Colantuono ha più di un alibi: la sfortuna (pali di Felipe e Kuzmanovic contro quello di Mounier), un errore grossolano in difesa (l’unico) che è stato decisivo, la mancanza di lucidità sotto porta (Thereau nel primo tempo, soprattutto Zapata nel finale). «C’è poco da discutere, bisogna buttarla dentro», ha filosofeggiato alla fine. L’Udinese in realtà non ha sfigurato: legittimo il disappunto di Colantuono che ha anche smontato la coppia d’attacco sperando di sparigliare le carte: dentro Zapata (male), dentro Di Natale (bene). E la domanda nasce spontanea: perché non affidarsi prima a Totò?

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy