Gazzetta: L’Udinese si siede sul gol

Gazzetta: L’Udinese si siede sul gol

I bianconeri giocano meglio, passano con Jankto ma si accontentano: Perisic ribalta nei finali di tempo Pioli alla 4a vittoria di fila, credere nella Champions si può

Commenta per primo!

L’analisi della Gazzetta sulla sconfitta dell’Udinese.

Un sussurrato ottimismo avvolge l’Inter di questi tempi, non soltanto per la quarta vittoria consecutiva in campionato, ma pure per gli affari che sembrano reali sul mercato e gli investimenti che hanno facce oltre che firme. La squadra ancora non può sentirsi tagliata fuori dal discorso Champions, anche se le distanze con il terzo posto non sono cambiate, e la proprietà si mostra vicina e presente, non lascia l’idea di aver voluto soltanto l’intitolazione della Pinetina. Il figlio del capo, Steven Zhang, era a Udine ieri fra gli altri dirigenti: «Not easy today», non è stata facile oggi, è stato il commento dei cinesi nello spogliatoio, come ha raccontato Stefano Pioli. Insomma anche loro hanno compreso che l’ottimismo va soltanto sussurrato, nonostante la serie positiva, perché i risultati spesso sono molto più incoraggianti delle prestazioni. E l’allenatore, che legge con arguzia difficoltà e pregi, ha risposto ai boss che non è mai semplice, ma che l’Inter migliora e guadagna fiducia.

I MOTIVI Il pareggio sarebbe stato un esito più corretto: come contro Genoa e Lazio, i nerazzurri hanno scompensi preoccupanti nella prima parte e il torto dell’Udinese, avanti già al minuto 17, sta nell’aver mancato più volte il raddoppio. Vedendo un avversario che regala spazi e occasioni, i friulani hanno scordato che l’Inter è specialista in recuperi, tanto che si è ripresa 12 punti da situazioni di svantaggio, come nessun altro in campionato. Gli altri errori dei bianconeri sono più tattici: una linea difensiva spesso inappuntabile si è segmentata nel recupero del primo tempo, lasciando a Icardi la costruzione articolata e distante di un passaggio gol per Perisic. E anche l’opposizione aerea a zona su una punizione laterale, minuto 87, non ha impedito al croato di inzuccare la rete del sorpasso. Se contassero soltanto le occasioni, Delneri avrebbe trionfato 9-4. Ma poco prima del colpo da k.o., l’Inter ne fallisce un altro, con un salvataggio sulla linea di Widmer. Insomma, l’allarme era attivato, l’Udinese doveva attrezzarsi meglio.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy