Il Gazzettino: L’Udinese non sa più segnare

Il Gazzettino: L’Udinese non sa più segnare

L’Udinese ha problemi d’attacco, mai dal ritorno in A aveva segnato così poco

Commenta per primo!

Apertura de Il Gazzettino dedicata ai problemi offensivi dell’Udinese.

«Totò no gol, Udinese no party». Se non segna il capitano è magra, non c’è festa. I numeri sono inequivocabili, impietosi. Nel momento in cui il Re del Gol abdica non c’è alcuno in casa bianconera che al momento ne raccolga l’eredità. Ci sta provando Thereau, ma in realtà il piatto piange e la squadra per conquistare 21 punti, per porsi a debita distanza dal baratro della retrocessione (più sette nei confronti del Frosinone) ha dovuto fare di necessità virtù, ricompattarsi e affidarsi a una difesa ermetica.
Per ora i conti tornano, non ci sono segnali nefasti sull’immediato futuro dell’Udinese, anche perché ci sono tre formazioni fortemente indiziate di retrocessione – Verona, Carpi e Frosinone – ma è indubbio che il gol rappresenta una specie di optional. In 17 gare l’Udinese è andata a bersaglio 15 volte appena, tre in più del Verona e con la stessa frequenza di Carpi e Genoa.
(…) RECORD NEGATIVO – 15 reti nelle prime 17 gare di campionato rappresentano il minimo realizzativo della squadra bianconera da quando è stabilmente in A (1995-96). 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy