Messaggero Veneto: C’è Lopez, via Thereau E Pozzo blocca Jankto

Messaggero Veneto: C’è Lopez, via Thereau E Pozzo blocca Jankto

Il francese a Firenze, arriva il granata, respinto il Milan per il ceco

di Redazione

Sull’edizione odierna del Messaggero le ultime battute del mercato bianconero:

Maxi operazione scongiurata, visto che l’Udinese non vuole cedere nè Jakub Jakto, nè Stipe Perica, sul filo di lana. Resta però l’operazione maxi, Maxi Lopez, l’argentino che – se supererà le visite mediche – sarà agli ordini di Gigi Delneri per preparare la sfida contro il Genoa che riaprirà il campionato dei bianconeri dopo la sosta. Ma per mandarla in scena l’Udinese ha dato vita a un autentico colpo di scena che era nell’aria già l’altra sera (come avevamo riferito sul giornale di ieri, ndr), quando si era diffusa la voce di un sondaggio della Sampdoria che, ceduto alla Roma Patrik Schick, aveva pensato di sostituirlo con Cyril Thereau. Un affare che porta Thereau in viola in cambio di 500 mila euro più un milione e mezzo di riscatto obbligatorio da corrispondere il prossimo anno. Al momento della stretta di mano, l’Udinese ha chiesto al ds della Fiorentina, Pantaleo Corvino, la possibilità di arrivare a Khouma el Babacar, attaccante seguito da un paio di mesi ma che non si muoverà dal club viola, come conferma anche il “no” secco agli inglesi del Brighton. Niente da fare. Per turare la falla di Thereau, in rotte con Delneri, Gino Pozzo ha dovuto prima scartare i prospetti con zero esperienza in Italia (per esempio il norvegese Ohi Omoijuanfo, proposto martedì alla dirigenza friulana) e poi cercare un elemento rotato capace di chiudere il cerchio dell’attacco bianconero. Il club bianconero ha preso atto del rifiuto di ritornare in Italia di Stefano Okaka, l’italo-nigeriano in forza al Watford, e scartato l’ipotesi Alessandro Matri, valutata già negli scorsi giorni, quando la cessione di Thereau non era in programma. Così l’Udinese si è tuffata su Maxi Lopez, ai margini del progetto Toro che non ha avuto problemi nello svincolarlo a costo zero. L’argentino firmerà dopo le visite un contratto annuale con opzione per il secondo. L’Udinese ha poi affrontato la grana Jakub Jankto: il procuratore del ceco si è incontrato ieri con il Milan che ha proposto uno scambio di prestiti. Jankto in rossonero per M’Baye Niang a Udine. Pronto il “no, grazie” di Gino Pozzo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy