Messaggero Veneto: De Paul Vale già mezza Udinese

Messaggero Veneto: De Paul Vale già mezza Udinese

Dei 6 gol realizzati finora, 3 arrivano dai suoi assist. E deve crescere ancora

Commenta per primo!

Apertura del Messaggero Veneto dedicata a De Paul.

A colpi di De Paul. Due passaggi vincenti per i gol dell’altra sera alla Fiorentina, per un pareggio che ha lasciato nelle bocche bianconere un bel po’ di amaro, ma anche acceso la “lampadina” della consapevolezza sulle potenzialità dell’Udinese. È così che tutta la serie A ha scoperto il nuovo 10 di casa Pozzo, un numero ereditato da Totò e interpretato con altre armi dall’argentino di Sarandì. Un ruolo che, come ama ripetere Beppe Iachini, deve essere cucito progressivamente addosso a questo 23enne, reduce da un’esperienza a luci e ombre al Valencia prima di ritornare in patria – nel suo Racing de Avellaneda – ed essere acquistato dall’Udinese. I pregi. De Paul ne ha fatti vedere in questo avvio di stagione. È capace di correre e aiutare in fase difensiva il centrocampo come vertice alto di quel “rombo” piazzato in mezzo al rettangolo di gioco per comporre il 4-3-1-2, il nuovo modulo dettato da Iachini. Non solo: Rodrigo da tagliare le difese con i suoi assist capaci di lanciare a rete gli attaccanti. È successo due volte contro la Fiorentina con Zapata (passaggio filtrante) e Danilo (traversone teso sul secondo palo), era accaduto anche con l’Empoli quando avviò l’azione del definitivo 2-0 siglato da Perica (lancio per il contropiede). Complessivamente sono tre, dunque, i passaggi decisivi creati da De Paul in queste prime giornate di campionato, non pochi considerando anche il potenziale offensivo dell’Udinese che non è certo quello della Roma, tanto per fare un esempio, là dove Totti ne ha già smazzati 5, al pari di Salah.  (…)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy