Messaggero Veneto: Ecco Delneri, operazione rilancio

Messaggero Veneto: Ecco Delneri, operazione rilancio

Ieri ha firmato un contratto di un anno (più opzione per un altro), oggi la presentazione

Commenta per primo!

Apertura del Messaggero Veneto dedicata a Delneri

Mezzogiorno di fuoco? No, meglio mezzogiorno col cuoco: il nuovo chef scelto dell’Udinese per arricchire la ricetta, Gigi Delneri. Roba da far concorrenza ad Antonella Clerici, nostra regina dei fornelli Rai. Fatevi una risata, serve per stemperare la tensione, tagliare il velo della diffidenza, spazzare le accuse – a volte a boomerang – e il malcontento che si respira nell’ambiente bianconero da sabato sera, dalla notte del fragoroso tonfo contro la Lazio. Tre a zero. Zero come il gioco dei nostri eroi, ribattezzati prontamente (e troppo facilmente, adesso) la “Legione Straniera”. Non si poteva continuare così: per questo oggi alle 12, nella sala stampa dello stadio, sarà presentato il successore di Beppe Iachini. Presentare Gigi da Aquileia in Friuli è come proiettare su questi schermi nel 2016 una delle 164 puntate di Rin Tin Tin: le hanno già viste tutti, grandi e piccoli.
(…)  Inutile dire che questa è davvero un’occasione unica per ripartire da zero. L’ultima? Può darsi. Di sicuro Delneri dovrà ridare un gioco alla squadra, far capire che ha un cuore anche se arrivano da una banlieue francese o da un campetto di Mar del Plata. Alla società spetterà poi il compito di far quadrare i conti a livello tattico stavolta, aggiungendo alla rosa i tasselli mancanti, prestando attenzione anche al mercato italiano per riavvicinare la genta alla maglia. I Pozzo hanno fatto molto per l’Udinese: le hanno dato organizzazione, fama europea, uno stadio all’avanguardia, facendo impresa hanno trovato la forza per acquistare, grazie alle compravendite, il business Watford, club di Premier inglese che potrà portare altri introiti. Un’altra mensa ora. L’importante è che ora si ricordino che la benzina per questo motore la mettono gli appassionati di questi colori centenari. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy