Messaggero Veneto: Iachini pensa al salto in alto: più precisione

Messaggero Veneto: Iachini pensa al salto in alto: più precisione

Il tecnico sta pensando a come limare i difetti: Dobbiamo migliorare nell’ultimo passaggio

Commenta per primo!

Apertura del Messaggero Veneto con il punto della situazione in casa Udinese.

Le amichevoli sono (quasi) finite e all’Udinese è ormai vicino il tempo di tirare le somme. Di sicuro in casa bianconera hanno già pronto l’elenco di chi non rientra nei piani della rosa per l’edizione 2016-2017 e si stanno fissando gli obiettivi per completare il gruppo che Iachini dovrà allenare fino a maggio. Il tecnico, nel dopo-partita di mercoledì sera con il Middlesbrough, ha ripetuto le solite parole: moderata soddisfazione per la prestazione tenendo conto che di fronte c’era una squadra più avanti nella preparazione, ma anche la consapevolezza che c’è parecchio da migliorare.
(…)Iachini ha spiegato che serve «maggiore precisione in fase di rifinitura». Giusto, ma anche in quella conclusiva. Matos per due volte ha avuto l’opportunità di calciare in porta, ma nella prima ha sbagliato lo stop, nel secondo ha “ciccato” il pallone. Il brasiliano si sbatte tanto, ma questo non deve andare troppo a discapito della precisione. De Paul ha fatto capire che non è un caso che la maglia numero 10 sia finita sulle sue spalle. L’argentino ci sa fare, ha personalità, struttura fisica e ha pure il piede per cambiare fronte di gioco. Di fatto è lui il regista offensivo di Iachini. Ecco perchè si sta cominciando a rinunciare a Lodi e si continua a tenere in panchina un talento come Balic. L’idea è quella di avere due mediani fisici in mezzo al campo che permettano di passare al 3-4-2-1 quando Peñaranda avrà migliorato la sua condizione. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy