Messaggero Veneto: Il Friuli aspetta l’Udinese matador

Messaggero Veneto: Il Friuli aspetta l’Udinese matador

Gambe, cuore, Thereau e quella voglia di risalire

Commenta per primo!

Apertura del Messaggero Veneto con la presentazione di Udinese-Torino

Gambe, cuore, Thereau e quella voglia di risalire: sono gli ingredienti del “dolcetto scherzetto” che l’Udinese vorrebbe infornare stasera alle 19 contro il Torino, nel primo dei due posticipi di questo interminabile undicesimo turno di campionato (che si chiuderà in nottata con un enigmatico Cagliari-Palermo). Perché vincere al Friuli avrebbe un sapore particolare: quello del settimo posto in classifica. Intrecci. Ebbene sì. Dopo tre partite di numero (Juventus, Pescara e Palermo), Delneri è tornato in linea di galleggiamento e si appresta a sferrare il primo attacco al piano di sopra, quello immediatamente alle spalle della zona Europa. Al di là del risultato già un successo, anche se – complici i risultati della domenica – la classifica è davvero corta e dunque non sfruttare il “treno” fornito dal calendario, che propone in rapida successione Torino e Genoa prima della sosta, sarebbe un mezzo delitto, considerando poi che alla ripresa ci sarà un’avversaria a dir poco complicata ai Rizzi, il Napoli. Il piano. Un passo alla volta. Il Toro è una squadra di spessore, cifra tecnica, capace di mettere sul campo il carattere del suo allenatore, quel Sinisa Mihajlovic che punta – senza mezzi termini – all’Europa con i granata. Insomma, ci vorrà un’Udinese decisamente più continua di quella che ha fatto bottino in casa col Pescara per aggiungere altri tre punti alla classifica. L’idea di Gigi da Aquileia è puntare sull’undici che ha terminato i novanta minuti di Palermo, quello con più “energia” grazie Fofana e Badu e senza Kums. Quello con Thereau nel ruolo di fantasista con licenza di svariare, facendo il verso a 007. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy