The Guardian, Carnevale: Il cuore dei Pozzo è a Udine

The Guardian, Carnevale: Il cuore dei Pozzo è a Udine

L’avvento dei Pozzo in premier League col Watford ha suscitato l’interesse mediatico Oltremanica. Il prestigioso The Guardian, a firma di Simon Burton, ha spiegato ai lettori del quotidiano come si struttura quello che è visto come un miracolo non solo sportivo. Ironicamente, sottolinea l’autore, tutto è cominciato con il licenziamento del vecchio gruppo di osservatori al Watford….”Non appena sono arrivati e ho a sentito: ‘Ci sara’ il cambiamento radicale qui ‘”. Lo ha detto Brian Greenhalgh, Capo Scout del club fino a quando la famiglia Pozzo, non ha preso il controllo nel 2012. A piegare la politica ci pensa Andrea Carnevale: “Il cuore dei Pozzo è sempre a Udine. I tifosi devono stare tranquilli, abbiamo fatto acquisti importanti, ognuno migliore del precedente. E’ una grande squadra. I Pozzo avranno le stesse attenzioni per tutti e tre i club. Abbiamo preso giocatori di qualità al Watford che dovranno trovare l’amalgama. L’obiettivo è la salvezza. Lo scouting? Noi agiamo su scala globale, con  un team altamente professionale e ben oliato, con molti ex giocatori. Il nostro segreto sul mercato è semplice: dobbiamo arrivare prima degli altri”.Schermata 2015-08-05 alle 07.41.20 Carnevale poi prosegue: “Il Watford sarà la nostra sala macchine, servirà per creare una squadra che ci porti verso l’Europa. I migliori giovani calciatori andranno in Inghilterra, dove potranno acquisire l’esperienza per poi tornare in Friuli. Non credo che ci potrebbe essere una migliore proprietario al mondo di Gino Pozzo”, dice ancora Carnevale. “E’ molto professionale, ma capisce veramente di calcio. Ha grande esperienza, anche se non ha mai giocato professionalmente. Ci conosciamo da più di 30 anni , è competente, un presidente intelligente ”  

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy