Tuttosport: Di Natale-Perotti, l’età non conta

Tuttosport: Di Natale-Perotti, l’età non conta

Il commento di Tuttosport a Udinese-Genoa

Alla fine il risultato di pareggio tra l’Udinese e il Genoa è quello più giusto: i rossoblù non meritavano di perdere contro i friulani che sono riusciti ad impensierire Lamanna soltanto con un paio di prodezze di Di Natale e sul finale della partita. E’ stata una gara di sofferenza, infatti, per i ragazzi di Colantuono, che hanno subito il gioco avversario, chiamando Karnezis agli straordinari più volte. E alla fine a consegnare il primo punto ai padroni di casa nel nuovo Friuli è stato ancora una volta lui: l’intramontabile Di Natale, che ha giocato praticamente l’intera gara con un turbante, necessario dopo lo scontro di gioco con De Maio. 

E se da parte bianconera a fare il bel tempo è stato Totò, in casa genoana a dettare gioco e tempi è stato Perotti, che ha dato filo da torcere ai difensori udinesi e ha realizzato il gol su rigore del definitivo 1-1. Al 35′ arriva il primo tiro verso la porta dell’Udinese, sempre con Di Natale protagonista, che ha cercato di beffare Lamanna con un pallonetto, ma il portiere è bravo a recuperare in tempo. Tutto il resto è rossoblù: il colpo più pericoloso del primo tempo è una deviazione di testa di Gakpe, che trova pronto Karnezis a deviare sopra la traversa. Primi 45 minuti difficili per l’Udinese, che ha il merito a differenza di altre volte di non andare in svantaggio, così a inizio ripresa va in rete: Di Natale sfrutta la sponda di Felipe e la caccia dentro. Il Genoa riprende subito il pallino del gioco e si butta nella metà campo friulana. Pavoletti (entrato al posto di Capel) impensierisce il portiere con una mezza rovesciata, e quindi arriva il rigore, procurato da Danilo su Gakpe. Sul dischetto va Perotti, che non sbaglia. E quando sembra che la partita vada a spegnersi portando un punto testa, esce l’Udinese che non ti aspetti, che nei 4 minuti di recupero crea il panico in area genoana: super parata di Lamanna su Marquinho (fino a quel momento trai peggiori) e traversa colpita da Widmer di testa sugli sviluppi di un corner battuto dal solito Totò. 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy