Abatantuono: da anni consiglio Di Natale al Milan, ma non mi ascoltano…

Abatantuono: da anni consiglio Di Natale al Milan, ma non mi ascoltano…

Da tifoso non do troppa importanza al Milan, sono tifoso, altrimenti sarei ammalato: il Milan lo vedo volentieri da tanti anni, adesso ovviamente va così così. Se spendono ci sono possibilità di riprendersi, se non spendono rientrano nelle fasce delle provinciali, dove è dura battersi perché sono abituate. Non mi entusiasmo, questo è certo.

L’Udinese è una provinciale di prestigio, gioca un campionato a parte, non conosco i conti del club, ma mantenendo i bilanci in ordine pur vendendo tanti giocatori, è un esempio unico, un modello. In più lo fa anche cambiando l’allenatore: di Stramaccioni non sapevo nulla, all’Inter non ha lasciato traccia, si vede che l’Udinese anche qui ci vede bene a differenza di molti altri.

Poi ha Di Natale: sono otto anni che suggerivo al Milan di prenderlo, non solo recentemente, da sempre! Ma solo che da sempre al Milan non hanno lungimiranza, sono fatti così. Se avessero preso me invece di altri, avrei sicuramente fatto certe squadre migliori, ma il mio lavoro evidentemente non li convince a considerarmi come dirigente accreditato. Vorrà dire che farò vedere un mio gol su Facebook, così dimostro che me ne intendo, al di là dei gol fatti al cinema nei film con Gabriele.

A proposito di cinema, se oggi dovessi fare un film sul calcio attuale non so chi avrebbe il coraggio di girarlo: Pupi Avati l’ha fatto anni fa (‘Ultimo minuto’, ndr), ma non ha lasciato traccia. Si dice che vadano male i film sul pallone, la gente vede il calcio nel cinema solo nell’esasperazione. Sarebbe pericoloso perché si dovrebbe dare pareri su quello che c’è di oscuro, intendo una storia di bilanci. Una storia complessa dove tutti sanno, ma nessuno  vuol sapere, va avanti così del resto questo mondo. Certo è che ci sono tante cose strane da raccontare, farne un film però non so chi potrebbe produrlo e girarlo

Domenica  a San Siro arriva l’Udinese che mi rievoca sempre quel 3-3 targato Zico. I bianconeri li ho sempre seguiti, quella giornata a Milano ce l’ho impressa ancora, quindi quando giochiamo contro l’Udinese sono molto guardingo, ci hanno battuto troppe volte per andare allo stadio tranquillo.

A parte tutto, visto lo stato del campionato speriamo sia una bella partita, perché nessuno ha speranza di vincere qui a Milano qualcosa, per cui almeno divertiamoci.

[youtube youtubeurl=”bMUq9zm9o-w” ][/youtube]

Diego Abatantuono
©Mondoudinese

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy