Il punto di vista di… Pizzul: “Atalanta nettamente favorita”

Il punto di vista di… Pizzul: “Atalanta nettamente favorita”

Il noto giornalista friulano inaugura oggi un nuovo appuntamento con MUD per parlare di Udinese a 360 gradi

Commenta per primo!

“Quella con il Bologna si è rivelata purtroppo una partita  in controtendenza con quanto finora era stato da tutti interpretato come segnale di costante crescita da parte della squadra. A Bologna l’Udinese è franata, probabilmente ha avuto un impatto del tutto negativo il gol subito nei primissimi minuti di gioco, situazione a cui una vera squadra ha il dovere di reagire, invece l’Udinese non è mai entrata in partita subendo enormemente l’iniziativa del Bologna; probabilmente ha anche sbagliato a tarare l’avversario sottovalutandolo, sia per i numerosi infortuni tra le fila emiliane, sia perchè il Bologna veniva da una serie di prestazioni non brillantissime, per cui anche gli osservatori, oltre a Delneri e ai giocatori, pensavano si potesse facilmente portare a casa un risultato positivo o quantomeno una figura meno barbina di quella fatta domenica. Si è parlato anche di nervosismo dovuto all’incertezza del mercato o ad alcuni rinnovi che tardano ad arrivare, ma se fosse così ci sarebbe da preoccuparsi.

E’ una situazione propria del mondo calcistico che va metabolizzata e che vale per tutti, non solo per i giocatori

UDINE, ITALY - MARCH 19:  Head coach  of Udinese Luigi Del Neri looks on during the Serie A match between Udinese Calcio and US Citta di Palermo at Stadio Friuli on March 19, 2017 in Udine, Italy.  (Photo by Dino Panato/Getty Images)
UDINE, ITALY – MARCH 19: Head coach of Udinese Luigi Del Neri looks on during the Serie A match between Udinese Calcio and US Citta di Palermo at Stadio Friuli on March 19, 2017 in Udine, Italy. (Photo by Dino Panato/Getty Images)

dell’Udinese. Quella di domenica è stata una partita sbagliata dall’inizio, sono stati commessi così tanti errori che la colpa inevitabilmente è finita per ricadere soprattutto su Delneri. Il tecnico friulano è stato pesantemente criticato perchè ha questa tendenza a voler utilizzare esclusivamente alcuni giocatori.  E’ vero che potrebbe dare qualche spazio in più ai giovani  ma è anche vero che solo Delneri ha costantemente sotto gli occhi la situazione dei suoi uomini ed è quindi l’unico in grado di stabilire anche a livello di valutazione del grado di forma chi deve giocare e chi no. Fare bene in allenamento o nelle amichevoli non basta per considerarsi pronti a scendere in campo la domenica, sono tanti i fattori di cui tener conto ed evidentemente  Delneri non ritiene alcuni di essi ancora maturi; questo è un aspetto che ciascuno vede alla sua maniera, su cui però è solo l’allenatore a decidere. D’altra parte è evidente che Delneri non vuole rinunciare ad alcuni uomini, come ad esempio Thereau che sta collezionando una prestazione negativa dietro l’altra, con l’aggravante che non si allena con i compagni e questo può creare nel gruppo qualche piccolo fastidio. Ma non drammatizziamo più di tanto visto che adesso ci aspetta una partita molto delicata. 

L’Atalanta sta attraversando un periodo di grande forma, oltretutto ha perso all’andata con l’Udinese in una maniera incredibile, avendo almeno venti occasioni da gol mentre l’Udinese per un’ora non è nemmeno riuscita a superare la propria metà campo ed entrando solo successivamente in partita. L’Atalanta parte quindi nettamente favorita, ricordiamoci poi che un risultato positivo a Udine la porterebbe in Europa, occasione perciò da non sprecare con leggerezza. Non ci resta che aspettare e vedere se Delneri intenderà fare qualche modifica e mettere lo schieramento che non ha potuto mettere a Bologna”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy