Club inglesi “stregati” da Jankto, ma il suo sogno è un altro

Club inglesi “stregati” da Jankto, ma il suo sogno è un altro

La stellina dell’Udinese sta attirando le attenzioni di alcune delle più importanti squadre della Premier League. Chissà se avrà convinto anche il ct ceco Jarolim…

Venti presenze in serie A, quattro assist, tre gol: i numeri parlano da soli. Anche in una stagione incolore come questa, l’Udinese è riuscita a valorizzare uno dei suoi diamantini più preziosi, Jakub Jankto. Il centrocampista ceco classe ’96 sta incantando non solo il pubblico friulano, ma anche la critica italiana ed europea. In Inghilterra, in particolare, già da alcune settimane si sono accorti dell’indiscutibile talento di questo ragazzino dal volto pulito e dallo sguardo determinato. Oltre allo Stoke City – che sta seguendo con attenzione la sua crescita da tempo -, infatti, stanno mostrando un certo interesse per Kuba anche West Ham, West Bromwich, Leicester e addirittura Arsenal. A riferirlo sono fonti sia inglesi che ceche. Un vero boom, dunque, per Jankto, l’ultimo giovane “made in Friuli” che è riuscito ad attirare su di sè i riflettori dei media internazionali. Il predecessore era stato Piotr Zielinski, esploso a Empoli dopo un’esperienza a Udine e poi “scippato” dal Napoli, con un’offerta di quelle irrinunciabili.

Ma il futuro prossimo di Jankto sarà ancora bianconero. Sembra, infatti, che l’Udinese non intenda privarsi nell’immediato del suo gioiellino, destinato a confermare i progressi compiuti quest’anno nella prossima stagione. Anche perchè il sogno di Jankto attualmente è uno solo: conquistare la casacca della nazionale maggiore e per farlo ha bisogno di giocare con continuità, un’opportunità che attualmente solo il club friulano gli può garantire. Intanto nelle prossime ore il ct della Repubblica Ceca Karel Jarolim diramerà la lista dei convocati per i prossimi impegni della nazionale, molto probabilmente Jankto non vedrà ancora esaudito il suo desiderio, ma sembra essere questione di mesi, forse settimane. A breve, tuttavia, avrà l’occasione di confrontarsi su un prestigioso palcoscenico internazionale: dal 16 al 30 giugno, infatti, la Polonia ospiterà il Campionato Europeo Under 21 e la Repubblica Ceca cercherà di fare bella figura, in un girone tutt’altro che agevole con Germania, Danimarca e Italia.

Io rimango con i piedi per terra – ha dichiarato Jankto all’agenzia Ctk -. Se il ct Jarolim dovesse chiamarmi ovviamente sarò felice, ma se ciò non dovesse accadere non sarò deluso. Mi fa piacere aver letto su internet tanti commenti positivi sulla mia prestazione di domenica, ma sono soprattutto contento perchè abbiamo vinto dopo un lungo periodo. Ho ancora molto da lavorare. Il mercato? Non ha senso parlarne, il mio unico obiettivo è concludere positivamente la stagione a Udine. E poi penserò al Campionato Europeo con l’U21“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy