Udinese, il tuo pubblico è già da Europa. Ora tocca a te

Udinese, il tuo pubblico è già da Europa. Ora tocca a te

Il nuovo stadio e l’arrivo di mister Delneri sulla panchina bianconera hanno riacceso il tifo friulano, sempre più vicino alla squadra

Commenta per primo!

Tra le cose da salvare di questa stagione che si è appena conclusa c’è sicuramente il pubblico friulano che in particolare in questa annata non ha mai fatto mancare il suo sostegno stringendosi attorno alla squadra in modo ancora più evidente rispetto ai precedenti campionati. Sia chiaro i tifosi friulani negli anni si sono sempre distinti per correttezza e sportività e con passione e amore per la maglia hanno sempre sostenuto i loro colori però l’arrivo di mister Gigi Delneri sulla panchina friulana ha riacceso qualcosa dentro di loro, ha fatto sì che il tifoso friulano si riavvicinasse ancora di più alla squadra dopo qualche annata deludente che aveva fatto un po’ perdere entusiasmo e passione.

Nelle gare casalinghe di questo campionato il pubblico è stato il vero dodicesimo uomo in campo, il grande tifo e calore della Curva Nord per esempio ha trascinato sempre di più anche il resto dello stadio, ora più che mai è tornato quell’orgoglio nel poter dire “io tifo Udinese”, i tifosi si riconoscono nei giocatori in campo, in Friuli si torna a parlare di senso di appartenenza e orgoglio per i propri colori dopo qualche annata in cui di friulano in questa Udinese non c’era quasi nulla. Grandi meriti in questo senso vanno attribuiti a mister Delneri che con la sua friulanità, la sua umiltà e il suo badare al sodo con poche parole e molti fatti ha riportato positività, senso del lavoro, entusiasmo in tutto l ‘ambiente e questo lo dimostrano anche i numeri. Considerando anche il calo generale nell’affluenza agli stadi italiani con gli appassionati che preferiscono sempre più la tv alle partite dal vivo (decremento complessivo di 0.02% rispetto al dato del campionato 2015/16 secondo i dati raccolti dall’Osservatorio Calcio Italiano, il fatto che l’Udinese e l’Atalanta di Gasperini rispettivamente con media spettatori di 17.878 e 16.948 registrino un incremento del +10.3% e +6.3% è un dato più che positivo che rende ottimisti per il futuro. Anche in trasferta la tifoseria friulana in particolare la Curva non ha mai fatto mancare il suo appoggio e l’Udinese anche lontano dalle mura amiche può contare sul seguito di un buon numero di sostenitori.

La modernità e il comfort del nuovo impianto, uno stadio gioiello che molti ci invidiano, ha certamente contribuito ad aumentare le presenze casalinghe, sarebbe bello che un impianto di questo tipo e un pubblico così vicino moralmente e fisicamente alla squadra potessero ammirare una formazione ancora più forte che possa ambire a qualcosa di più rispetto ad una semplice salvezza. L’intento più o meno dichiarato da società e allenatore va in questa direzione, l’obiettivo è quello di un ritorno in Europa, un palcoscenico più adeguato ad uno stadio di questo livello. Una cosa è certa, il pubblico friulano è già da Europa ora sono squadra e società a dover dare un segnale importante.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy