America, caso Blake: lo sport in rivolta contro il razzismo

America, caso Blake: lo sport in rivolta contro il razzismo

Trump: “”L’Nba è diventata come un’organizzazione politica”

di Redazione

ANSA – La Nba ha confermato che le gare odierne di playoff sono rinviate, come quelle di ieri, e si è detta fiduciosa di riprendere le partire venerdì o sabato”, dopo lo stop per unirsi alle proteste razziali. Lo ha riferito il vicepresidente esecutivo Mike Bass. “L’Nba e’ diventata come un’organizzazione politica”: cosi’ Donald Trump commenta la presa di posizione della lega professionistica del basket americano sulle proteste antirazziste.

“I giocatori della Nba possono pagarsi il lusso di prendersi una serata di congedo, un lusso che la maggior parte degli americani non possono permettersi”: lo ha detto in una intervista a Politico Jared Kushner, genero-consigliere del presidente, compromettendo forse definitivamente con questa battuta le già scarse possibilità di un dialogo con LeBron James e con i suoi colleghi sul boicottaggio dei playoff per protestare contro il ferimento dell’afroamericano Jacob Blake da parte della polizia.

Si estende la rivolta nello sport Usa, dopo che il basket professionistico maschile e femminile, trainato dalla storica decisione dei Bucks, ha rinviato le partite di mercoledi’. Nello stesso giorno sono state posticipate anche tre partite della Major League Baseball e cinque sfide della Major League Soccer, dopo il rifiuto dei giocatori di scendere in campo.

 

FONTE Ansa.it

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy