App Udine, sfuma il sogno supercoppa

App Udine, sfuma il sogno supercoppa

Il sogno Supercoppa LNP sfuma in semifinale per l’Apu Oww

di Redazione

Sfuma il sogno dell’APU di issare il primo stendardo della sua storia. Nella seconda semifinale di Supercoppa LNP, Tortona vince con merito 78-67 una partita quasi sempre condotta. Old Wild West e Bertram si ritrovano sul parquet del PalaLido di Milano in una partita ufficiale per la prima volta dopo i playoff di due stagioni fa. Antonutti parte bene bruciando la retina al primo tentativo e viene seguito a ruota dall’italo argentino Fabi, che mette vicini altri 4 pezzi per il momentaneo 7-4 bianconero. Tortona si distende e firma il sorpasso del 9-7 con la tripla di Gaines. L’APU si dimostra stranamente imprecisa dalla lunetta (2 su 5) nei primi scampoli di partita e il canestro di Pullazi al 7’ induce Ramagli a chiamare il primo timeout del match sul 15-11 per i piemontesi. Cromer trova il canestro su azione a 100 secondi dalla fine del primo quarto, che si chiude 19-15 per i ragazzi di Ramondino. Nel secondo quarto si accende l’americano con il numero 0 sulla schiena, che pareggia il conto a quota 19. La bomba coi piedi per terra di Cortese regala a Udine il vantaggio del 21-22, ma Tavernelli risponde subito pan per focaccia. Sarà l’ultima volta davanti per la Old Wild West. Udine soffre improvvisamente sotto canestro e Tortona approfitta per piazzare un minibreak di 7 punti (28-24). I leoni hanno la faccia giusta e aprono la forbice coi canestri di Tavernelli e Grazulis (33-24). Il timeout di Ramagli sembra non sortire effetti: Formeti e Mascolo fanno quello che vogliono, ma Udine rimane in vita grazie alle triple di Antonutti e Cromer (40-32). L’americano sbaglia poi il tiro sulla sirena e le squadre vanno negli spogliatoi sul 43-32. Il terzo periodo si apre sotto il segno di Martini, autore di 8 punti in fila. La Bertram tocca il momentaneo massimo vantaggio (+16) al 23’ con il canestro dell’incontenibile Grazulis. Una schiacciata di pura energia di Beverly sveglia la OWW che prova ad uscire dalle sabbie mobili in cui rischia pericolosamente di scivolare (al 25’ siamo 58-41). Udine si affida al pivot americano che incassa falli e realizza e canestri issando praticamente da solo la squadra fino al -9 sulla sirena di fine terzo tempo (61-52). Tortona sembra ritrovare le energie perdute e, grazie ai canestri di Gaines, riprende il largo (67-55). Udine trova una boccata d’ossigeno con un gioco da 3 punti di Fabi. L’argentino accorcia a -7, ma un fallo tecnico fischiato a Cromer e il successivo puntello di De Laurentiis allontano ancora la Bertram (71-61 al 36’). Mascolo esce dal match dopo uno scontro molto duro con Fabi e Udine tenta l’ultimo sforzo, trascinata dal monumentale Beverly (25 punti e 9 rimbalzi). Non basta e Tortona vola in finale, dove domani affronterà Torino. Per Udine ci sarà la finale di consolazione contro Scafati.

Bertram Tortona – Old Wild West Udine 78-67 (19-15, 24-17, 18-20, 17-15)
Bertram Tortona: Andrejs Gražulis 19 (9/13, 0/1), Kenneth james jr Gaines 15 (4/9, 1/2), Matteo Formenti 11 (0/2, 1/8), Rei Pullazi 10 (3/7, 1/1), Matteo Martini 8 (3/6, 0/4), Riccardo Tavernelli 7 (0/1, 2/3), Quirino De laurentiis 6 (3/7, 0/0), Bruno Mascolo 2 (1/4, 0/2), Magaye Seck 0 (0/1, 0/0), Edoardo Buffo 0 (0/0, 0/0), Matteo Lisini 0 (0/0, 0/0), Joseph Paulinus 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 17 / 22 – Rimbalzi: 43 10 + 33 (Quirino De laurentiis 11) – Assist: 19 (Riccardo Tavernelli 6)
Old Wild West Udine: Gerald Beverly 25 (7/14, 0/1), T.j. Cromer 12 (3/9, 1/7), Agustin Fabi 11 (5/6, 0/1), Michele Antonutti 8 (1/5, 2/3), Andrea Amato 7 (1/7, 1/2), Riccardo Cortese 3 (0/3, 1/6), Vittorio Nobile 1 (0/2, 0/0), Giacomo Zilli 0 (0/0, 0/0), Mihajlo Jerkovic 0 (0/0, 0/0), Enrico Micalich 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 18 / 26 – Rimbalzi: 35 9 + 26 (Gerald Beverly 9) – Assist: 11 (T.j. Cromer, Andrea Amato 3)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy