Basket femminile: La Delser Udine cede con Ponzano

L’abisso, la rimonta e una sconfitta al fotofinish. Questa potrebbe essere la sintesi della tredicesima giornata di campionato in casa Delser. Sul campo del Pala Vecchiatto di Pasian di Prato le friulane non passano e vengono piegate dal Ponzano Basket col punteggio finale di 58-63.

di Redazione

Udine schiera come quintetto di partenza Vella, Sturma, Vicenzotti, Rainis e Vente e conquista il primo possesso della partita. A rompere gli indugi è Liga Vente che segna il primo canestro del match dopo un’azione insistita di marca LBS. Il centro di Udine da sotto canestro appoggia al vetro subendo anche fallo. Le ospiti in pronta risposta si portano sul 5-2 a seguito di un appoggio di Costanza Miccoli e una tripla di Ruzica Dzankic. Queste due giocatrici creeranno non pochi problemi a Udine nel proseguo del match. Nel frattempo, la Delser in attacco è lenta nell’impostare la manovra e fatica a scardinare la difesa avversaria ritrovandosi spesso costretta a forzare il tiro a pochi secondi dalla sirena. Il Ponzano, invece, mette in campo un gioco offensivo frizzante con buoni passaggi smarcanti che creano superiorità numerica. Coach Alberto Matassini cambia le carte in tavola e completa un tris di cambi dove ad entrare sono Ianezic, Ceccarelli e Turel. Le arancioni così si sbloccano con l’arresto e tiro centrale dalla media di Vella, seguito dalla prima delle cinque triple della serata messe a segno da Ianezic. Nonostante queste due conclusioni, al termine del primo quarto di gioco comandano ancora le venete col punteggio di 9-19. Mattatrice delle ospiti Miccoli con 12 punti personali già messi a segno.

Il secondo parziale si apre con le stesse avvisaglie del primo: Vente segna da sotto canestro e il Ponzano continua a maturare un buon gioco. Udine cambia la difesa disponendo una zona elastica, ma ci mette poco mordente, concedendo alle avversarie varie giocate e assist che portano il Ponzano al massimo vantaggio, con le conclusioni di Rimi e Dzankic. Il tabellone recita 11-32: -21 per la Delser con parziale aperto di 13-0 per le venete. Poco prima che questo punteggio venga raggiunto coach Matassini chiama time-out – l’ultimo a sua disposizione – per imprimere nuova grinta alle sue giocatrici. La risposta arriva dopo qualche minuto quando Rainis prova a sciogliere il gelo in quel di Pasian di Prato con una tripla messa dentro. Il ritmo di Udine in difesa cresce e il Ponzano realizza solo qualche tiro libero. Nel minuto conclusivo prima dell’intervallo, fiammata LBS: Prima Ianezic, poi Turel piazzano due triple fondamentali che rianimano la partita.

All’uscita dagli spogliatoi è tutta un’altra Delser rispetto a quella vista sul campo in precedenza. La LBS pressa con convinzione facendo perdere secondi all’attacco del Ponzano, costretto spesso a forzare. L’approccio è diverso. Lo sente il pubblico sugli spalti, lo sentono le ragazze dentro e fuori dal campo. Vente segna sei punti consecutivi che costringono il coach avversario Zanco a chiamare minuto di sospensione. Al 24’ è 30-35. Dopo il time-out l’inerzia non cambia. Le friulane sono indiavolate e, sospinte dal pubblico amico, si portano sul -1, dopo un’entrata in terzo tempo messa a segno da Carlotta Rainis. Udine in difesa è aggressiva, ma due triple in successione del Ponzano, scoccate da Dzankic e Leonardi, ricacciano indietro la LBS, che però continua a crederci. Le avversarie continuano a giocare a zona; Ianezic sfrutta l’occasione segnando da tre. Poi è Turel a realizzare altre due triple pesantissime, di cui una di tabella da distanza siderale allo scadere. Pazzia al Pala Vecchiatto. Rimonta conclusa, tutto da rifare per il Ponzano: è 47 pari. Nel terzo quarto Udine fa 25-13.

L’ultima frazione inizia con il sorpasso della Delser. Rainis e Ianezic mettono una tripla ciascuna a referto e portano Udine sul 53-47: è +6. Poi però l’attacco di Udine si spegne completamente. Le venete ritornano sotto ed eseguono un contro-sorpasso. Rimi fa un canestro in sky-hook, poi Brotto si muove bene e continua ad essere una costante insidia servendo Leonardi a canestro. Dopo vari minuti di digiuno, il capitano Vicenzotti riporta la LBS avanti, ma il Ponzano ricuce e con un mini parziale a proprio favore si porta sul 55-59 a 20 secondi dal termine. Ogni speranza sembra sfumata. La panchina di Udine chiama time-out per avanzare in zona offensiva e costruire un ultimo attacco: Ianezic prende palla, azione di dai e vai e la guardia triestina riapre i giochi: 58-59 con una tripla a nove secondi dalla sirena. Ora è il Ponzano a chiamare minuto. Coach Matassini impone fallo sistematico mandando Rimi in lunetta per guadagnare secondi preziosi e provare con un ultimo tentativo. Le ospiti però dalla linea della carità sono precise. Rimi e Dzankic fanno 4 su 4 ai liberi e portano il risultato finale sul 58-63: LBS sconfitta.

Queste le dichiarazioni nel post partita di coach Alberto Matassini: “Abbiamo vanificato un recupero fatto di cuore e volontà. Negli ultimi cinque minuti succede sempre la stessa cosa: perdiamo il controllo e il contatto con la partita in maniera inspiegabile. Continuiamo a sbagliare tiri liberi e perdiamo palloni importanti. Quando c’è da mordere la partita veniamo morsi. Questo parzialmente era successo anche a Castelnuovo, in cui eravamo sopra di 13 punti e abbiamo concluso la partita a giocarcela punto a punto. Lì abbiamo trovato un paio di canestri che ci hanno fatto vincere, oggi invece siamo tornati indietro di due settimane. Mi prenderò ora qualche giorno nella pausa natalizia per capire dove cambiare e dove mettere le mani per cambiare un’inerzia che ci porta in una zona di classifica inevitabile. Siamo in zona play-out. Forse abbiamo pensato che vincendo a Castelnuovo ci potessimo proiettare in un campionato diverso. C’era la speranza, che però doveva essere sorretta dai fatti. Il primo tempo di oggi non ha sorretto questa tesi in nessun modo. La reazione è stata di cuore, ma il finale ci riporta giù. Prendiamoci ora tre-quattro giorni per stare a casa con le nostre famiglie e rilassarci. Ritorneremo con le idee più chiare per capire come non fare più succedere queste cose”.

DELSER UDINE – PONZANO BASKET 58-63

DELSER UDINE: Lizzi NE, Turel 11 (0/1, 3/7), Vella* 2 (1/4, 0/2), Ianezic 17 (5/9 da 3), Ivas NE, Sturma* 3 (0/2 da 2), Bric, Vicenzotti* 4 (2/4, 0/5), Pontoni, Ceccarelli, Rainis* 11 (2/4, 2/5), Vente* 10 (4/7 da 2). Allenatore: Matassini A.
Tiri da 2: 9/25 – Tiri da 3: 10/30 – Tiri Liberi: 10/16 – Rimbalzi: 32 7+25 (Vella 7) – Assist: 9 (Vella 2) – Palle Recuperate: 9 (Rainis 4) – Palle Perse: 14 (Turel 5)

PONZANO BASKET: Colombo, Leonardi* 11 (2/6, 1/4), Rimi 10 (4/5 da 2), Castellani* 7 (2/8, 1/3), Dzankic* 17 (2/5, 3/7), Stangherlin, Ceolotto NE, Miccoli* 16 (8/13 da 2), Rosini NE, Brotto* 2 (1/4 da 2). Allenatore: Zanco N.
Tiri da 2: 19/43 – Tiri da 3: 5/15 – Tiri Liberi: 10/12 – Rimbalzi: 41 9+32 (Castellani 11) – Assist: 8 (Dzankic 3) – Palle Recuperate: 12 (Dzankic 5) – Palle Perse: 18 (Castellani 5) – Cinque Falli: Miccoli
Arbitri: Bonetti S., Zancolo’ A.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy