Gsa Udine, dall’Estonia ecco Veideman: “Pronto per domenica”

La guardia del Kalev/Cramo è stata presentata oggi pomeriggio: “Sono qui per aiutare la squadra, so che mi aspetta un campionato difficile, ma darò il massimo”. Intanto in patria già lo rimpiangono

di Castellini Barbara, @barchettazzurra

Arriva dall’Est l’ultima new entry in casa Gsa Udine. Domenica, infatti, la società bianconera ha ufficializzato l’ingaggio – fino al termine della stagione – della guardia estone classe ’91 Rain Veideman, vista l’indisponibilità prolungata di Allan Ray. Il giocatore, sbarcato questa mattina all’aeroporto di Venezia, è stato presentato prima dell’allenamento pomeridiano nella sede della Gruppo Servizi Associati (Gsa) a Feletto Umberto dall’ad e gm Davide Micalich.

Lo abbiamo preso in velocità – le prime parole di Micalich – dopo che ci siamo accorti che l’infortunio a Ray era più Gsa Udine Micalich presentazione Veideman 1grave del previsto. Allan ha avuto una ricaduta dopo la gara con Verona, adesso è alle prese con un risentimento alla coscia, dovuto a sovraccarico. Necessita, dunque, di riposo totale. Ci siamo mossi nel momento in cui il dottore ce l’ha comunicato, ovvero venerdì sera. Ho “aperto il cassetto” ed è emerso il suo nome tra i giocatori comunitari. Gli affidiamo il ruolo di prima punta per queste giornate. Rain non era l’unico nella lista, ma era quello con il profilo migliore, all’allenatore, inoltre, piace molto e le referenze su di lui sono ottime. Gioca nella nazionale estone da tempo, si tratta di un giocatore pronto e allenato. Domenica sera abbiamo concluso tutto, ieri mattina era già tutto definito, ma c’è stato qualche problema. La società estone, infatti, non voleva lasciarlo andare, c’è stata una sorta di sollevazione popolare, fortunatamente il suo agente, con il quale avevamo parlato nei giorni scorsi, si è dimostrato persona serie e ha mantenuto la parola. Alla fine l’affare è andato in porto. Sicuramente ci seguiranno molto dall’Estonia. Intanto abbiamo avviato la pratica per il tesseramento e richiesto il nulla osta alla federazione estone, come da prassi. Non dovrebbero esserci problemi, dunque, per vederlo in campo domenica“.

Gsa Udine Veideman presentazione 2Questa è la mia seconda esperienza fuori dall’Estonia – le prime parole in bianconero di Veideman -, ho giocato in Germania qualche anno fa (nel 2012 a Bayreuth, ndr). E’ stata un’esperienza positiva, speravo di restare ma per motivi vari non sono riuscito a replicare l’esperienza l’anno successivo. Ora spero di riuscire a esprimermi al meglio qui in Italia“. Sugli obiettivi per la stagione in corso, Rain dichiara: “Non conosco il campionato, solo in parte l’allenatore. So che è comunque un campionato difficile. Sono qui per aiutare la squadra il più possibile e migliorare come giocatore“. Sulle sue caratteristiche sottolinea: “Sono una guardia, ma in caso di necessità posso giocare anche da playmaker. Il mio punto di forza? Attaccare il canestro in penetrazione o tirare da fuori“. Senza idoli o punti di riferimento particolari, Veideman è un appassionato di basket internazionale: “Mi piace guardare le partite di alto livello per prendere spunti per migliorare“. Al termine della conferenza arriva poi l’annuncio più atteso: “Se sono pronto per domenica? Certo ed è questo il motivo principale per il quale ho deciso di venire a Udine“.

Per l’importantissima sfida di domenica a Imola (palla a due alle 18), quindi, coach Lino Lardo potrà contare anche sul nuovo numero 6 bianconero. A caccia di quella salvezza che la Gsa Udine sta rincorrendo da diverse settimane.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy