NBA, stagione sospesa a tempo indeterminato

NBA, stagione sospesa a tempo indeterminato

Gobert di Utah positivo al Covid-19

di Redazione

La partita Oklahoma City-Utah è stata ufficialmente rinviata e la notizia della positività al Coronavirus di Rudy Gobert è stata confermata sui social. Poi il breve comunicato ufficiale dell’Nba che ferma la stagione 2019-20: “L’NBA sospende la stagione dopo le partite della notte”. Prosegue poi così: “L’NBA annuncia che un giocatore degli Utah Jazz è risultato positivo in modo preliminare al COVID-19. Il risultato del test è stato rivelato poco prima della palla a due tra Oklahoma City e Utah Jazz, alla Chesapeake Arena. A quel punto, la gara è stata cancellata. Il giocatore affetto dalla patologia non era nell’Arena. L’NBA sospende la stagione a conclusione delle partite della notte in calendario sino ad ulteriore aggiornamento. L’NBA utilizzerà questa pausa per valutare i prossimi passi da intraprendere in relazione alla pandemia Coronavirus”.

Di sicuro ora ci saranno due settimane di stop, necessarie anche solo per mettere in quarantena le squadre che di recente hanno giocato contro Utah. Sul resto della stagione invece c’è un grande punto interrogativo.

 

FONTE Gazzetta.it

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy