Cade il Pordenone ma Rossitto non fa drammi

Cade il Pordenone ma Rossitto non fa drammi

di Redazione, @forzaroma

Nel recupero di campionato il Giana ha battuto il Pordenone di Rossitto per 2-0.  Il mister neroverde a fine match non ha drammatizzato accettando il verdetto del campo:”La squadra oggi era stanca e nervosa e lo si è visto da subito, da come ci siamo approcciati al match. Il gol a freddo di Gasbarroni ci ha poi tagliato le gambe e solo sul finire del primo tempo abbiamo reagito e peccato per l’occasionissima capitata a Maracchi che avrebbe potuto cambiare totalmente la partita. Nel secondo tempo invece la squadra si è ritrovata e a mio avviso è stato uno dei migliori della mia gestione; peccato per come siamo stati ingenui in occasione del contropiede che ha permesso al Giana di raddoppiare e chiudere la partita. Devo accettare il risultato del campo e devo concentrarmi da subito a preparare la partita di sabato con la Cremonese e fare in modo che i ragazzi recuperino le energie; anche per questo  ho voluto preservare Mattielig e Simoncelli sostituendoli. Ottime invece le risposte dal campo da parte di Paladin e Ravasi”

Giana Erminio-Pordenone 2-0

GOL: 26′ Gasbarroni, 57′ Solerio

GIANA ERMINIO (4-4-1-1): Paleari; Perico, Augello, Polenghi, Montesano; Rossini, Marotta, Biraghi (89′ Di Lauri), Solerio; Gasbarroni (60′ Crotti); Recino (75′ Sinigaglia). A disp.: Ghislanzoni, Bonalumi, Sanzeni, Spiranelli. All. Albè
PORDENONE (3-5-1-1): Careri; Fissore, Ferrani, Placido; Simoncelli (65′ Buratto), Maracchi, Migliorini Andrea (82′ Gatto), Mattielig (46′ Paladin), Bertolucci; Fortunato; Ravasi. A disp.: Bazzichetto, Salvatori, Ghinassi, Pramparo. All. Rossitto.

ARBITRO: Serra di Torino. Assistenti: Rossi e Affatato.
NOTE: recupero P.T. 0 ‘; recupero S.T. 3 ‘

Ammoniti: Placido, Mattielig, Fortunato, Polenghi, Maracchi

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy